sabato 13 settembre 2014

La zucca "tipo Hokkaido"

Che delusione.
Dopo tanti frutti bruciati dal sole ancora piccoli, questo frutto arrivato a maturazione mi dava qualche speranza.
La caduta e relativa spellata non si cicatrizzava, anzi minacciava di marcire, così ieri sera ho scartato la parte che aveva subito il colpo e ho cucinato la rimanente per non farla andare a male.
La buccia è molto sottile e l'ho tolta con uno sbucciapatate.
La polpa era intrisa d'acqua, con al centro i semi, annidati in una consistente zona fibrosa, che ho eliminato.
Ho tagliato a cubetti la polpa e l'ho messa in pentola senza acqua. Ne ha rilasciata una gran quantità. Una volta cotta ne ho assaggiato un cubetto: capisco che le zucche non sanno di molto, ma così insipide non me ne erano mai capitate.
Che delusione. Era tale e quale alla mela cotta che mi faceva mia mamma quando ero piccola. La ricetta consisteva in: una mela sbucciata, senza torsolo e fatta a dadini, lessata in una pentola d'acqua, aromatizzata con buccia di limone. Si ottenevano questi cubettini di mela quasi sciolti e completamente insapori e alcune tazze di acqua aromatizzata alla buccia di limone.
Questa zucca è proprio così. Ho avuto l'idea. Ne ho messi alcuni cubetti in una tazza, ci ho messo buccia e succo di limone e zucchero, e  così era più saporita della mela della mamma.
Il resto di quei primi cubetti bolliti li ho ben sgocciolati, ridotti a purea, asciugati in padella e trasformati in gnocchi, con l'aiuto del purè in fiocchi.
Non sono fiera di questa scelta, ma mi risolve il problema di "asciugare" le verdure per le crocchette, o, come in questo caso, per trasformare una purea in gnocchi.
La zucca avanzata l'ho cotta oggi e ora ne ho alcune padelle sul gas ad asciugare.
Era una zucca da buttare. Perché io non sono normale e l'ho voluta usare.
Intendiamoci, alla fine gli gnocchi erano buoni, altrimenti non li avrei rifatti.
Poi ho raccolto l'amaranto, l'ho cucinato e in parte surgelato, fiori di zucca e foglie di chia e zucchina, che userò per condire gli gnocchi di zucca che farò stasera.
Ho raccolto alcuni frutti di trichosanthes cucumerina, e le ho cotte in padella e condite con besciamella.

Per fortuna non invito mai nessuno a pranzo (e nemmeno a cena...)
Il menu di oggi?
A pranzo ho messo nei piatti una fetta di polpettone al chenopodio avanzato da ieri, tagliata in 4 per farla sembrare di più (:ghgh) e messa bene a ventaglio, circondata da cucumerine con besciamella e con una decorativa nonché abbondante cucchiaiata di amaranto passato in padella.
Cena? gnocchi con zucca acquosa asciugata con fiocchi di patate, conditi al sugo di fiori di zucca, foglie di chia e foglie di zucchina.
Per non parlare di quando cucino semi di cereali e pseudocereali, che forse è ancora "peggio".


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Banca dei semi!!!

Finalmente è arrivato IL BUSTONE, come viene chiamato in gergo. L'ho trovato sul davanzale, lanciato dal mio postino acrobatico Nicolas....