giovedì 30 luglio 2020

Serendipity

Non oggi - sono piuttosto in ritardo - ho assaggiato un pomodoro Serendipity striped.
Anch'esso un po' deludente. 
È l'anno dei pomodori poco saporiti: niente aroma di ananas e frutti tropicali.
Qualche puntino sulla buccia, ma polpa bella.


mercoledì 29 luglio 2020

Cimici nursery

Qualche giorno fa ho trovato un'ovatura di cimice sulla pagina inferiore di una foglia di Anredera cordifolia.

Le uova deposte dalla cimice verde vanno da 42 a 114 in ogni ovatura. Se non conto male qui sono 105, considerando anche le tre vuote.




 
Non è a prima volta che faccio schiudere le uova di cimice. Non certo per liberarle nell'orto, e nemmeno in campagna! Animalisti, mettetevi il cuore in pace, che mai mi convincerete a liberare le cimici. Sono dannose ovunque.
L'unico mio contributo al benessere della fauna e dell'ambiente consiste nell'eliminare a mano solo quegli insetti in grande sovrannumero. 
Tra l'altro, per questo motivo, sono anche stata estromessa da un gruppo, che credevo fosse dedicato all'identificazione degli insetti in generale e dei parassiti in particolare. Poi ho scoperto che ammettono solo la lotta chimica, e non avendo più potuto accedere, anche senza avere ricevuto comunicazioni, penso di essere stata estromessa. 

La prima foto era stata scattata di mattina. Questa la sera stessa.







Il giorno seguente. A me sembrano cimici verdi, la Nezara viridula. Non verdi adesso. Intendo che lo sarebbero diventate. 

In seguito le neanidi parevano morte. Ho lasciato la scatoletta aperta un paio di giorni. Erano tutte radunate sopra le uova e sembravano inerti. Non era così. 
Ogni tanto ho fornito una goccia di acqua. Penso che l'abbiano bevuta, perché si è asciugata molto in fretta, penso più velocemente che a causa dell'evaporazione naturale. 










Il 25 luglio

Oggi, 29 luglio.
Stavolta le neanidi sembrano davvero morte. Ora le lascerò di nuovo con la scatolina aperta. 
Essendo io molto crudele, sono contenta di avere eliminato un centinaio di cimici in un solo colpo. (e senza pesticidi).

p.s. tra l'altro mi è capitato un episodio strano proprio un paio di gg. fa. 
Della serie: la gente sente solo quello che vuole sentire.

Una mia amica mi stava raccontando di un diverbio tra due sue amiche, due sorelle. 
Una delle due aveva spruzzato il verderame sui pomodori, perché "bisogna" e "senza non si può".
L'altra era furibonda per questa intrusione.
Io ho commentato il fatto dicendo che il verderame si dovrebbe usare solo prima della fioritura, non certo adesso! 
Dicevo: non tanto per la tossicità sui frutti, per il consumo umano, ma perché dopo la fioritura potrebbe danneggiare le api e gli altri insetti attratti dai fiori.
Ho specificato che, comunque, non è vero che sia così indispensabile. Io non lo uso e i miei pomodori sopravvivono benissimo da anni. Certo ho un ambiente di per sé "sano" e abituato senza. 
L'amica ha capito che ho smesso di coltivare i pomodori, perché non voglio usare il verderame e senza verderame non è possibile coltivarli.
Non c'e stato verso di farmi capire. Lo sa che coltivo i pomodori, li ha anche visti. Raramente assaggiati, preferisce quelli comperati, ma lo sa che coltivo i pomodori senza nessun trattamento.
Niente da fare.

Dovrò fare un corso di comunicazione. 


domenica 26 luglio 2020

Orlo su maglia

Altro piccolo recupero di parte di quel vecchio maglione, che avevo distrutto qualche mese fa.
Ho fatto dei nuovi polsini per un antico pile, con questo pezzo di maglione. Avevo iniziato ai tempi, e ho finito... ieri.
Un'occasione per fare un orlo su maglia.
Come si vede dalla foto, si cuce dal rovescio, e dal diritto quasi non si vede.

Sullo sfondo, una borsa ex ombrello.



sabato 25 luglio 2020

Rospo smeraldino

Bufotes viridis balearicus.
Ecco come si chiamano i nostri rospetti.
Ho scoperto che sono protetti! Chi li considera specie rara, doveva passare di qua alcuni anni fa, quando non si poteva camminare perché cortile, orto e strada ne erano pieni. Spessi come polli d'allevamento. La stradina non c'era ancora. 
Purtroppo avevo dimenticato di pubblicare a suo tempo, rimedio ora.





mercoledì 22 luglio 2020

Stictoleptura?

Sono andata a raccogliere le ortiche. 
Ospitavano questo insetto, che potrebbe essere una Stictoleptura.
Le ortiche le ho cucinate col cuscus. Non è stata una grande idea. 
Non tutta la colpa fu del cuscus, le ortiche erano un po'... anziane.



martedì 21 luglio 2020

La campana dello zar


Ho raccolto i primi pomodori Tzar kolokol, semi ricevuti da "Honey". Direi buoni!
Anch'essi un po' acquosi. Ha piovuto molto, fino a poco tempo fa, e la padrona dell'orto (abusivamente detto l'orto di Iaia) appena mi distraggo li annaffia 😡 Nonostante l'annacquamento,  erano saporiti, più dei neri.





Fragole. Non c'entra nulla, ma stanno rifiorendo e sono buone. 

sabato 18 luglio 2020

Salsa

Ieri sera ho fatto la salsa con i pomodori neri.
Non con questi della foto.  Questi li ho raccolti stamattina.
La media è di 500 g l'uno

Le piante di zucchine iniziano ad appassire, marcisce la radice. Non sono io ad annaffiare troppo. 
Ho provato a fare delle talee con gli apici.

 Un altro cetriolone da semenza

Enotera, gradita dagli insetti e molto profumata.




Kniphofia

Hosta

Liriope muscari

Anemone japonica


L'Echinopsis messo in pieno sole ancora non fiorisce, ma ha fatto tanti figliolini. Anche due foglie di Echeveria agavoides hanno fatto la piantina. Le ho già impacchettate, le devo dare a una signora. 



venerdì 17 luglio 2020

Nuovi esperimenti


Recentemente, credo di avere 'inventato' almeno una ventina di salse a base di verdure, per insaporire i miei altrimenti tristissimi albumi sodi. 
Quelle cui ho aggiunto capperi e acciughe, mi piacciono tutte. In generale non vado pazza né per le acciughe né per il pesce in generale, ma qui ci stanno bene.

Alcune versioni hanno anche un bel colore, tipo questa alla polpa di zuccĥine


Non é bella questa al chenopodio, ma insospettabilmente è buona. Immaginavo, che non sarebbe risultata bella, ma davvero temevo che non sarebbe stata nemmeno buona, perché il chenopodio ha un gusto abbastanza deciso.
Invece grande soddisfazione. 

Come base ho usato anche varie verdure in agrodolce fatte da me, e addirittura dei ceci. Il trucco per dare un po' di serietà a queste preparazioni, secondo me passa dal cambio del nome.
"Finte uova ripiene" proprio non va.
La "ricetta" non è quella delle uova ripiene, e non è una. Sono quelle delle salse da spalmare  sui dischi di albume sodo, ma anche altrove.

Altro piatto non elegante, ma buono, sono le Strisce di zucchina. Tipo tagliatelle, fatte velocemente col "pelapatate'' (non avevo portato in montagna la macchinetta per ottenere le spirali. Già... in montagna. Infatti credevo di avere pubblicato tutto questo un paio di gg. fa).
 
Le strisce di zucchina le ho scottate in un condimento fatto con farina di riso glutinoso, acqua, formaggio di monte e gomasio.
Ovviamente, chi ci volesse provare, se non deve, come me, litigare con ogni caloria ingerita, può osare, e usare come base una tradizionale e burrosissima besciamella. 

Trucchi: la salsa al formaggio deve essere molto molto asciutta, perché le zucchine, appena buttate dentro la suddetta, rilasciano il loro liquido di vegetazione. Siccome vanno solo scottate velocemente per mantenere la consistenza, non c'è molto tempo a disposizione per fare ri-addensare il condimento. 

giovedì 16 luglio 2020

Cos'ho trovato a casa

Le cose migliori: gladioli gialli e tanti bei pomodoroni, neri e tzar kolokol. Eccoli 


Scusate il flash





Una delle poche zucchine tardive sopravvissute.





Non si vede, ma ho fotografato una zucca davvero bella.
Aggiungi didascalia






Tricyrtis 'normale'!

Sembrava che quest'anno fiorisse solo la Tricyrtys Raspberry mousse.  Invece è semplicemente Fiorita prima.ora è il turno di quella norm...