martedì 30 dicembre 2014

La zucca senza semi.

I semi che avevo messo a pre-germinare nel panno umido e quelli che avevo seminato in vaschetta sono tutti spuntati, tranne i 4 semi di Ruscus.
Spuntato anche il cavolo nero. Il seme che avevo usato in precedenza e che non germinava avrà avuto dei problemi. Strano, perché di solito i semi non perdono la vitalità tutti assieme, semplicemente diminuisce la percentuale di nascite.
Intanto, nel cercare di farli germinare, ho perso tempo. Ora ho le piantine ma sono troppo piccole e per loro fa troppo freddo, non posso trapiantarle nemmeno in serra.

Intanto, a causa della mia pigrizia, ho rovinato i semenzali di "broccoletto all'olio".
Erano nati per primi, non c'era sole, così mi sono detta: "Non li porto in serra. Per una vaschetta sola... tanto non c'è il sole..." Così sono cresciuti lunghi lunghi ed eziolati.
Quando è spuntato il cavolo nero e il rabarbaro (per ora solo due piantine) ho iniziato a portare le vaschette in serra ogni mattina e a riportarli in casa la sera. Gli altri semenzali ne hanno tratto giovamento ma il "broccoletto" era sempre più esile. Così una sera li ho visti allo stremo e ho giocato il tutto per tutto. Ho racchiuso la vaschetta dei "broccoletti" in una ulteriore serretta in plastica e l'ho lasciata in serra anche la notte. Ovviamente le piantine non ne hanno tratto giovamento.
Il meteo ha dichiarato minime di -1 grado, ma non so come le abbiano misurate. Io so che a mezzogiorno, in serra, col sole, nonostante la doppia protezione, la terra dei poveri broccoletti era ancora un blocco di ghiaccio.
Sono anni che dico di voler comperare un termometro con memoria della temperatura minima e massima, e alla fine non lo faccio.

In questi giorni ho aperto una zucca e al suo interno non c'era nemmeno un seme. Non mi era mai capitato. Ero certa che le zucche non impollinate non potessero arrivare a maturazione.
Per esempio ho avuto una pianta di zucchina stranissima, nata da sola un paio di anni fa. Rampicante, produceva zucchine rotonde molto gustose. Ho provato a farle maturare per tenere la semente ma niente da fare: non contenevano semi e nessuna è arrivata a maturazione, a un certo punto marcivano.
Dicendo che era "senza semi" intendo dire proprio senza, Nemmeno l'accenno di piccoli semi non sviluppati, niente del tutto.
Comunque la polpa era buona.
Segnalo una "ricetta" che per me è una novità.
Ho lessato delle lenticchie rosse decorticate (che non avevo mai preso) ho aggiunto un po' di zucca e siccome era già tutto piuttosto sciolto, ho frullato. Ne è uscita una zuppa densa piuttosto buona, ma non la rifarò, perché io non potrei mangiare i legumi. E' stata una trasgressione.
Attenzione alle lenticchie: aumentano tantissimo. Con 60 gr. di lenticchie secche e una fetta di zucca, più aromi vari e sale, sono uscite 4 porzioni di zuppa densa e tre porzioni di minestra (fatta allungando il passato avanzato e mettendoci della pastina).
Direi che 10 gr. di lenticchie a piatto sono più che sufficienti.


domenica 21 dicembre 2014

Solstizio d'inverno

Oggi siamo ufficialmente in inverno, anche se pare che la giornata più corta sarà quella di domani. Non importa: il sole splende, anche se alle 16 non lo vediamo più perché scende dietro alle case, riesce a rallegrarci donandoci qualche ora di luce.
Sto approfittando per qualche lavoro all'aperto. Purtroppo non nell'orto, che avrebbe bisogno. Il terreno è ancora troppo fradicio. Ogi ho pulito il muschio dal vialetto, i risultati durano davvero pochissimo, quando il tempo è così umido, e ho lavato il pavimento dei portici. Uno si sporca con la polvere della strada, l'altro con la pioggia, le foglie secche e... i bisognini dei gatti selvatici!!! GRRR!
Ah, poi ogni giorno ho l'appuntamento con la caccia alla limaccia.
Le mie sono microscopiche ma numerosissime e stanno distruggendo quel poco di verdura che si trova in questo periodo. Si salva solo la borragine.
In questi giorni ho raccolto appunto tanta borragine, poi cicoria, bietoline e tetragonia.

Ho interrato subito i tuberi di Anredera cordifolia ricevuti dalla banca dei semi, ma ci vorrà tempo per vedere i germogli.
Questa pianta dovrebbe essere infestante ma da me non ci riesce e purtroppo non fiorisce nemmeno. Sto pensando di metterne una piantina in vaso, sulla terrazza, dove prenderebbe tantissimo sole a picco. Chissà se lassù riuscirebbe a fiorire.
Per ora la uso solo come verdura. E' buona soprattutto nel risotto (altrimenti le foglie sono un po' viscide) è forse l'unica verdura che mia mamma mangia volentieri. E' comodissima: non va seminata, trapiantata, estirpata, fa tutto da sola e si può raccogliere anche stando comodamente seduti. Qualche pianta in più mi fanno comodo.

Siccome la prima e la seconda (fittissima) semina di cavolo nero non hanno avuto successo ho riprovato con una terza, prendendo i semi da un'altra bustina.
Io i cavoli li semino anche fuori stagione, se sono da foglia.
Poi ho seminato delle cipolle (non bulbetti, proprio semi) e il broccoletto all'olio, tutti in vaso.
Ho messo 4 semi di Ruscus a pre-germinare nel panno umido. Mi dicono che prima vanno fatti seccare, altrimenti non nascono. Vedremo, per ora non spuntano, ma sono lì da due giorni, non posso pretendere.
Sempre nel panno umido ho messo dei semi di Rabarbaro, anche questi arrivati dalla Banca.
Dopo un paio di giorni, tenuti in casa in un locale non riscaldato, alcuni hanno emesso le radichette. Così oggi li ho trasferiti in una vaschetta con terriccio.
Anche il rabarbaro lo avevo, ma solo una pianta, perché l'altra l'avevo scambiata. Quest'anno ha fiorito. L'avevo lasciata fiorire nella speranza che facesse semi, per propagarla,  ma non ne ha fatti e si è inutilmente indebolita.
Per fortuna questi altri semi sono arrivati dalla banca, e promettono bene.
La marmellata di rabarbaro piace a tutti e quando me la chiedono mi dispiace rispondere che non ce l'ho.
Con calma, però! Il rabarbaro non si può raccogliere subito. Tra tre anni avrò marmellata per tutti!




lunedì 15 dicembre 2014

Topinambur

Il clima è ancora mite ma i lavori sono quasi tutti sospesi.
Mi limito a raccogliere quel poco di verdura per l'uso quotidiano.
In questi giorni ho raccolto: cicoria, bietoline, borragine, broccolo fiolaro di Creazzo, tetragonia, anredera cordifolia e tanti topinambur.
Non mi sono mai piaciuti ma da quando Luisa mi ha suggerito di farci il sugo per la pasta piacciono anche a me.
Li cuocio in padella con cipolla, a volte ci metto anche della zucca non farinosa, e a volte del pomodoro, anche se li preferisco senza. Col pomodoro restano più solidi, ma basta stare attenti alla cottura, in modo da farli cotti ma non spappolati. La purea di topinambour proprio non mi piace.
Quelli da conservare invece li taglio a fettine, li infarino e li faccio essiccare in padella. Quando sono gommosi e asciutti li congelo. Questi una volta scongelati li friggo in olio. Sono già asciutti, ci mettono pochissimo a diventare croccanti patatine.

giovedì 11 dicembre 2014

11 dicembre

Ho trascorso la mattina in un noto vivaio milanese con una cara amica che vedo molto raramente. Che bello!
Io ho comperato solo una piccola piantina di cui ho dimenticato il nome, ma è stato bello accompagnare la mia amica.

martedì 9 dicembre 2014

La "piantagione di caramelle"

La seconda semina di mais, pur non essendo una meraviglia di cui andare orgogliosi, è migliore rispetto al tentativo precedente.
Sta producendo tante foglioline dolcissime, ed è diventata la mia "piantagione di caramelle".
La prima foglia che spunta ha un gusto all'inizio amarognolo e solo dopo sprigiona il dolce, le altre sono dolci da subito. Hanno un gusto simile alla stevia e lasciano la bocca dolce per ore.

I semi di cavolo nero non accennano a spuntare.
Di solito le brassicacee germinano molto velocemente. Sono passati già diversi giorni dalla semina, così ieri ho aggiunto nella stessa vaschetta tutto il resto della bustina.
Quando faccio così di solito poi nascono tutti.
Non importa, in questo periodo in serra c'è spazio.

In questi giorni ho raccolto tetragonia, bietoline e borragine. Ormai c'è poco altro.
Sto usando le mie conserve di verdura in barattolo e congelate.
Per ora non sono spuntati altri funghi dove ho raccolto quei lattari che si sono rivelati davvero gustosi.

In questo periodo piovoso non posso fare molti lavori. Ho giusto estirpato qualche pianta secca e trapiantato un po' di borragine in serra.
Ritirati gli ultimi vasi con piante delicate.

Tricyrtis 'normale'!

Sembrava che quest'anno fiorisse solo la Tricyrtys Raspberry mousse.  Invece è semplicemente Fiorita prima.ora è il turno di quella norm...