martedì 29 settembre 2020

Pulizie d'autunno

 Ho eliminato il biancospino, che mi creava difficoltà nel raggiungere la  serratura del cancello carrabile. Non è un gran problema, perché ricrescerà.

Ho tagliato a una spanna da terra la vite di uva bianca che piantò mia mamma una quindicina di anni fa e che non ha mai prodotto nemmeno un grappolo d'uva.

Ho eliminato il vecchio e malandato traliccio di canne che la sosteneva.

Ho eliminato il 99% del cespuglio di choisia ternata, che stava morendo.

Si è salvato solo questo ramo, che ha una radice indipendente. La radice della (ex) pianta grossa non l'ho eliminata, non si sa mai, magari ributta. 

Ho estirpato tutte le piante di chenopodio gigante. Ho conservato qualche seme, li devo spedire ad un paio di amici.

Ho salvato i Settembrini bianchi. 

domenica 27 settembre 2020

Non si passa

Topinambur

Settembrini bianchi

Una quindicina di giorni fa, per agevolare il passaggio tra la zona parcheggio e il resto dell'orto, avevo sacrificato gran parte dell'ormai imminente fioritura dei Topinambur. Già erano stati ingabbiati e legati, e la potatura non è servita a molto, passare è sempre difficile. 
In questo inizio d'autunno scarso di fioriture, sarebbe forse stato meglio lasciare tutto com'era.

Dovró raccogliere i topinambur con più attenzione, anche i più piccoli.

sabato 26 settembre 2020

Argiope bruennichi femmina

Questa credo di conoscerla anche io. Per ovvi motivi, è detta Ragno vespa o Ragno tigre.

Il maschio è più piccolo e scuro. 

È poco aggressivo, e il suo veleno è poco pericoloso.


giovedì 24 settembre 2020

Due Ocypus

 Questo vivo non è ben identificabile, quindi é un Ocypus sp.



Non si vede benissimo, ma alza la coda in modo davvero minaccioso.



Questo defunto mi hanno detto essere il cocchiere del diavolo, Ocypus olens.







domenica 20 settembre 2020

Mantellina da parrucchiera

Sarà che le mie vecchiette faticano a salire e scendere le scale, sarà che non riescono a sopportare la mascherina, sarà che non amano prendere appuntamento, o che qui non c'è un servizio di parrucchiera a domicilio... o che io non mi faccio pagare (e ci mancherebbe, non sono capace)... ma un paio di loro continuano a chiedermi di spuntare loro i capelli, anche ora che potrebbero andare da una professionista.
Notare che finora io ho inondato loro ed i loro vestiti di frammenti di capelli, perché si coprivano con delle salviette. 
Così ho ricavato una mantellina dal tessuto di un ombrello. 
Ci ho messo dei bottoni a pressione per regolare la chiusura al collo.
Quanto basta per riparare almeno il busto. Nel caso la cosa si protraesse, a Milano ci sono negozi di articoli per parrucchieri, vedremo se sarà necessario l'acquisto di una mantella professionale.
Tagliare i capelli mi piace! L'avessi scoperto qualche decennio fa, forse avrei seguito dei corsi.


p.s. Li adoro, i bottoni a pressione! Li desideravo da anni, e anche la 'macchinetta' per applicarli. Ora li metto dappertutto, anche sul copriauto-quasi-antigrandine che stavo cucendo, e per chiudere le borse per la spesa.
Il copriauto è risultato orrendo,  l'ho abbandonato. 

sabato 19 settembre 2020

Fioriti gli asparagi

Quelli spontanei. 

Non spontanei qui da me, mi diedero i semi.

Questi vengono dalla Puglia





Ne ho anche di toscani, anch'essi fioriti.

Avevo anche gli asparagi commerciali, sempre da seme, ma mio malgrado furono depredati di ogni singolo turione, e penso che questo li abbia uccisi. Mi dissero che metà dei turioni devono essere lasciati.

giovedì 17 settembre 2020

Stranezza

Anche quest'anno c'é una zucca anomala. Ho seminato solo barucche ed ecco cosa ho trovato. 



L'anno scorso c'erano zucche diverse sulla stessa pianta, era facile capirlo perché era nata da sola, lontana dalle altre. Stavolta non riesco a capire, sono molto aggrovigliate, non capisco se sia nata da un seme nel compost o se sia un'anomalia su una pianta di barucca.

mercoledì 16 settembre 2020

Sirfide

Non posso sempre disturbare gli esperti. A me sembra Episyrphus balteatus, poi non so.








 

martedì 15 settembre 2020

Fiorirà l'Echinocactus?

Qualcuno ricorderà che dopo anni di battaglie sono riuscita ad ottenere un posto al sole per uno dei miei tre Echinocactus.

All'epoca erano tre, poi uno l'ho regalato.

Spesso ho vantato i progressi della piantina, comparandoli allo statico languore delle sorelle, ed ora vedo un bocciolo. Finalmente! 





lunedì 14 settembre 2020

Sfoderare i cuscini

Durante i miei anni di lavoro all'asilo/scuola materna/scuola dell'infanzia (stesso lavoro, cambiava quasi solo il nome della scuola) ho imparato a sfoderare, lavare e rimettere le fodere di divani, cuscini e "cubi" (blocchi di gommapiuma di varie forme usati per i giochi psicomotori).

Basta avvolgere con della plastica la gommapiuma. Così scivola facilmente nella fodera. 

Altrettanto facilmente si può poi sfilare via la plastica.


Per facilitare ulteriormente l'operazione,  ho messo una fodera aggiuntiva, sempre con il sistema del foglio di plastica. Essendo un tessuto sottile è più facile da togliere/lavare/rimettere.

La prima Tricyrtis

 


domenica 13 settembre 2020

Copripiumone: burrito in poco spazio

Alcune 'massaie' americane infilano il copripiumone stendendolo sul pavimento ed entrandovi. Magari i loro pavimenti sono sterili, non dico! Io piuttosto che stenderlo per terra ritengo più igienico non lavarlo proprio.

Così, quando mi è capitato di non avere a disposizione un letto a due piazze, l'ho messo 'a onde' su un letto singolo, e l'operazione burrito, così viene chiamata, é stata facile e veloce. 

11 minuti, foto comprese, e più di metà del tempo è andato in foto.

Si vedono le onde?


Ci ho appoggiato sopra il piumone, attaccandolo con il velcro.


Ho iniziato ad arrotolare, semplicemente tirando un'onda alla volta. Più facile rispetto ad avere tutto ben disteso, perché un piumone a una piazza è comunque più piccolo e maneggevole. Poi, tirare un'onda alla volta è più facile che tirare tutto il copripiumone disteso.


Finito di arrotolare il 'burrito' attacco le altre strisce di velcro.

(Ebbene sì, non ho ancora tolto le imbastiture). 


poi lo rivolto e inizio a srotolare

Chiudo l'imboccatura con i bottoni a pressione e il tutto è fatto.

In rete ci sono dei video, basta cercare la tecnica del burrito applicata al piumone.


sabato 12 settembre 2020

Crassula centenaria

 Non è mia. È di una signora novantenne che l'ha ereditata dalla suocera.

In foto non rende, ma ha un tronco davvero enorme. 



Tricyrtis 'normale'!

Sembrava che quest'anno fiorisse solo la Tricyrtys Raspberry mousse.  Invece è semplicemente Fiorita prima.ora è il turno di quella norm...