domenica 31 agosto 2014

31 agosto

Dopo pochi giorni di assenza l'orto sembra una giungla.
La gramigna è fiorita. Ma vi rendete conto? Era lì che aspettava la mia partenza per spuntare di soppiatto e fiorire.
Ho tolto quella che ho trovato.
Ho raccolto due cassette piccole di pomodori. Una decenti, aspetteranno, quelli dell'altra necessitano di cottura urgente, cosa che farò appena mi sarò riposata, che se non mi riposo un po' posso mettere a cuocere anche me stessa.
Ho trovato una pianta di peperoni seccata, una spanna di fichi marci sotto il fico, bruchi verdi DENTRO ai pomodori... cosa mai vista prima! gli spezzoni di zucchine siciliane sgraffignate... Spero almeno che le abbiano mangiate, e non buttate via girato l'angolo, come fecero con quella che tenevo per semenza (cosa che mi fa innervosire ancora adesso al pensiero).
Mi è spuntata una pianta di tagete! Non so che tipo sia, ne avevo seminato alcuni etti di vari tipi e non ne era nata nemmeno una piantina. Che figure meschine...
Poi ho due bei frutti di Trichosanthes cucumerina!
E si sta aprendo la canna Safrane, e... rullo di tamburi...
ho due baccelli di Psophocarpus tetragonolobus!!!!!

Non ho avuto tempo per cucinare, come dicevo ho raccolto qualcosa (dei pomodori in avanzato stato di maturazione, un paio di peperoni, portulaca...) e ci farò un ragù vegetale.
Penso in parte di usarlo per cena, visto il salto del pranzo e in parte di conservarlo.

Ho fatto qualche foto ma non ho tempo per pubblicarle

2 commenti:

  1. Insomma hai trovato da lavorare!! qui sta diluviando..mi ero appisolata sul divano e mi ha svegliato un tuono..vicinissimo..meno male perchè avevo già la camera e la cucina allagate :( ho dovuto utilizzare gli asciugamani..nemmeno un giornale!! poi mi racconterai com'è venuto il ragù vegetale, buona notte ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, il lavoro non manca mai.
      Anche qui ha diluviato. I tuoni non erano vicini. Mi sa che erano i tuoi!
      Il ragù è venuto buonissimo. Ci ho messo portulaca, peperoni, uno scalogno, due piantine di erba aglina, i miei aromi essiccati (di solito uso quelli freschi nel sugo, ma ero troppo stanca) e un pizzico di sale. Ne ho fatto due barattoli medi e uno bello grande.
      Non l'ho usato (non sono riuscita a cucinare la pasta, ho mangiato le polpette di erbe amare che avevo congelato) ma ho leccato il cucchiaio. Buono.
      Secondo la ricetta napoletana la portulaca per il sugo necessita di una lunga preparazione con scottature ripetute, pucciate in acqua di mare ed essicazione, ma è venuto bene anche così.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Mirto

Ho raccolto il mirto. Quest'anno erano 250 gr.  Tutti mi avevano consigliato di usarlo per fare l'omonimo liquore, ma alla fine ho d...