giovedì 28 agosto 2014

28 agosto

Oggi vacanza, niente orto!
Diciamo che ho lavorato nell'orto anche a Ferragosto e il giorno del mio compleanno, quindi un giovedì di vacanza ci può stare. ;-)

Così oggi racconto di una cosa che coltivo in casa, anzi, quasi sempre in frigorifero.
E' la pasta madre.
Quella che sto usando adesso non è una vera pasta madre, all'inizio ha avuto un aiutino da parte di una briciolina di lievito di birra... e devo dire che la pasta madre vera e autentica che avevo prima era molto migliore.
Aveva un sapore intenso e gustoso, anche senza sale era davvero saporita.
Ma quella non c'è più, ora c'è questa.
Ultimamente sto usando una farina con diversi cereali e semi, e a volte ci metto un po' di preparato per purè. Non ne vado fiera, ma è comodo, piuttosto che lessare il pezzettino di patata.

Io uso la pasta madre in modo diverso rispetto al solito.
Una volta facevo un pane tipo ciabatta, che richiede un impasto molto liquido.
L'impasto si sbatte con un cucchiaio per "incordarlo" quindi diventa di consistenza "blobbosa"
Si prende un canovaccio ben impregnato di farina, ci si ribalta sopra l'impasto, aiutandosi col canovaccio si fanno le piege e poi si ribalta il pane su una teglia con bordi (potrebbe scendere, altrimenti... ) e si fa cuocere con una ciotolina di acqua nel forno.
Ne risultava un pane dall'aspetto ben poco elegante


ma a mio parere buonissimo

Ora non sono più in grado di incordare l'impasto e nemmeno voglio prendere una macchina impastatrice, che poi ogni volta dovrei pulire.
Così ho iniziato a fare "piadine" anziché ciabatte o pagnotte.

L'uso della pasta madre per questa produzione è diverso.
Anche la pasta madre è diversa, perchè, come dicevo, quella che sto usando ora è partita non in modo naturale ma con un pochino di lievito di birra... In questo ultimo periodo la preparo con una farina mix di 20 tra cereali e semi e a volte ci metto anche un po' di preparato per purè. Non ne vado fiera, ma è più comodo che lessare un pezzetto di patata e schiacciarla.

Ecco la mia quasi pasta madre stamattina:


Da questa pasta ne prendo poco meno della metà e la stendo sottile con il mattarello.
Non viene sottile come quella di farina bianca, che è più elastica.
Non è nemmeno tonda tonda. Pazienza.

In trasparenza
Si vedono i semini e le mie dita che la tengono sospesa

La appoggio in una padella antiaderente o una di quelle per le crepes, basta che abbia il fondo spesso. Senza olio perché lievita meglio. Se qualcuno lo vuole comunque si può mettere. In genere chi vuole l'olio vuole anche il sale. O lo aggiungo all'impasto o salo l'olio.
Questa è per me, ed è fatta senza sale e senza olio.
Copro immediatamente con un coperchio


Poi giro. Questo è il momento per un'eventuale farcitura. Se la si vuole trasformare in pizza o in qualsiasi tipo di "piadina" farcita ci si dispone velocissimamente il condimento, dolce o salato, e si ricopre con il coperchio per terminare la cottura.


Ci vuole un po' di pratica per cuocerla al punto giusto. Non arrendetevi al primo tentativo.
Bene, adesso la si mangia! Subito. Farla in anticipo significa trovarla immangiabile

Poi si riprende la pasta madre avanzata. Si prepara una pallina di impasto pari a quella tolta (o di più, se si prevede di usarne più tanta) si impasta con acqua (volendo anche con olio e/o sale) e si unisce alla pasta madre.
In genere la conservo in frigo, in un bicchiere di plastica


Se ho fretta o se devo farne tanta la lascio fuori dal frigorifero o addirittura al caldino, mettendo il bicchiere in una pentola di acqua tiepida, altrimenti il frigorifero va bene.

Grazie a chi ha avuto la pazienza di leggere fin quaggiù! Soprattutto perché ho avuto problemi nello scrivere e il risultato non è molto coerente.

7 commenti:

  1. Che servizio fotografico!!!
    Bravissima e molto, molto interessante..le tue piadine sono molto più belle delle mie che non fanno quasi mai quelle belle "bolle"
    Dovrò lavorarci per migliorare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che quelle di farina bianca (se non si mette l'olio nella padella) fanno una bolla enorme che solleva il coperchio. Diventano proprio come un pallone da calcio!
      Queste con farina ai cereali e semi no, si gonfiano pochissimo.

      Elimina
    2. Ma sto pensando a una cosa: come mai le tue torte con la pasta madre diventano altissime e le piadine non fanno le bolle?

      Elimina
  2. --ehh, mistero!!le bolle le fanno ma piccine, ma le mangiamo ugualmente ^_^ sei ufficialmente sul mio blog ip-ip urrà ce l'ho fatta..smoccolando un pochino..ha ragione mia figlia me la cavo meglio in cucina !! vado a nanna ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi mi spieghi, così se imparo anche tu sarai sul mio blog.

      Elimina
  3. uhm qualcosa mi dice che assaggerò presto la tua cucina (mi sono autoinvitata? forse...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bene! Cercherò in quell'occasione di evitare enotera, chenopodio, anredera...

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Mirto

Ho raccolto il mirto. Quest'anno erano 250 gr.  Tutti mi avevano consigliato di usarlo per fare l'omonimo liquore, ma alla fine ho d...