domenica 3 gennaio 2016

Mai più citrato nel mio sapone!

Come ho scritto ieri, ho voluto provare il citrato di sodio preparato con il bicarbonato per il bucato in lavatrice.
Quando il sapone per il bucato a mano diventa sottile lo taglio a pezzetti e lo metto in acqua, così si scioglie e posso usarlo in lavatrice.
Avevo un po' di questo sapone già sciolto, ho aggiunto il citrato, ho mescolato. Il tempo di mettere il bucato in lavatrice, prendo il barattolo con il miscuglio di sapone e citrato e... non c'era più traccia di sapone!

Nel mio barattolo c'erano fiocchi di grasso galleggianti in un liquido trasparente.
Per fortuna l'ho mescolato nel vasetto e non direttamente in lavatrice. Non sarei mai riuscita a togliere tutto quel grasso dal mio bucato, già ho faticato a toglierlo dal lavello e dalla mani. Orrendo.

Ho dovuto buttare tutto, ovviamente ho preso atto della mia fortuna e non ho rischiato di incrostare di grasso la lavatrice e tutto il bucato. Non sarei più riuscita a ripulire i panni, avrei dovuto buttare tutto.

Conclusioni: il citrato sarà un'ottima cosa ma non fa per me.
Ad altri funziona benissimo, me l'ha confermato ieri Luisa, la mia "vicina di blog" (il link è qui accanto), ma nel mio caso non c'è niente da fare!

Il mio sapone funzionava bene anche senza citrato, l'ho aggiunto nella speranza di avere un'assicurazione anti-irrancidimento.
Per provare ad ottenere lo stesso risultato applicherò un minore sconto della soda e ne preparerò quantità più piccole, ma mai più citrato: per me è Vietato Riprovarci

6 commenti:

  1. ciao, avevo letto che molte saponificatrici ;) lo aggiungono anche al sapone io non l'ho mai fatto però lo aggiungo al detersivo autoprodotto per lavatrice e al momento non ho mai avuto problemi.. il procedimento e il risultato è MOLTO diverso, infatti se tu aggiungi aceto o acido citrico( puro) al sapone bucato hai il procedimento inverso alla saponificazione e ..ti ritrovi il grasso :(, queste informazioni le ho dal sito di Promiseland sul forum di Fabrizio Zago, se leggi nel mio post "le cose da non fare" (http://ipasticcidiluisa.blogspot.it/2013/09/qualche-info-prima-delle-ricette.html) c'è descritta questa reazione chimica..e si hai fatto molto bene a fare una piccola prova separata...se sapessi i guai che ho combinato a giocare al piccolo chimico ^_^, per questo , dopo aver seguito e purtroppo messo in pratica "ricette" di chi di chimica ne sapeva meno di me,..mi sono fatta furbina e sono approdata sul forum di Fabrizio Zago...ed è tutta un'altra storia ^_^, baci luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi potrei avere messo troppo poco bicarbonato?
      Dai, farò un'altra prova al prossimo bucato che farò con sapone autoprodotto. Solo perché mi fido di te!

      La cosa strana è che il sapone all'alloro che ho fatto con quel "citrato," quello che preparato con soda caustica e acido citrico, quello che non ha frizzato... insomma, quel sapone all'alloro è venuto benissimo, davvero fantastico. Non fa molta schiuma, ma pulisce e lascia la pelle morbida.

      Elimina
    2. Nella mia ricetta per il detersivo lavatrice il quantitativo di sapone è minima perchè non è la forza lavante non è quello il tensioattivo bensì il detersivo piatti, la funzione del sapone è di tenere sotto controllo la schiuma, il solo sapone, almeno per me, non è sufficiente a togliere lo sporco da tovaglie, tovaglioli, ecc, nel mio blog trovi la ricetta che poi è la stessa che trovi anche su promiseland, se il bucato è molto sporco aggiungo la candeggina gentile sempre autopodotta che va benissimo sia per i bianchi che per i colorati e si attiva già a 30°, per la persona preparo un sapone con lo sconto di soda..mentre la aumento in quello per bucato, vai a curiosare sul forum di Fabrizio Zago troverai veramente tante informazioni utili ;), sopratutto attendibili visto che lui è chimico....

      Elimina
    3. Mi è già capitato di leggere sia il tuo blog che il forum, una volta ero iscritta. Il fatto è che il sapone da solo pulisce davvero bene.
      La prova per me è che prendendo un indumento ingrigito appena uscito da un bucato con detersivo acquistato e lavandolo col sapone fatto in casa questo perde la patina grigia e torna bianco.
      Lo uso raramente, in pratica solo quando ho una scaglia sottile avanzata da quello usato per il bucato a mano, perché temo che a lungo andare possa lasciare dei depositi nella lavatrice.
      Se il citrato evitasse la possibilità di depositi userei il sapone casalingo più spesso e nonostante la grande sfiducia che ho in questo momento penso che prima o poi sarebbe utile riprovare.
      Il detersivo Zago mi sembra troppo macchinoso e la candeggina gentile troppo pericolosa da preparare, con l'acqua ossigenata a 130 volumi.

      Uso molto raramente la candeggina acquistata, una bottiglia mi dura anni, perché spesso ne metto solo una goccia se una macchia non è sparita col lavaggio, quindi per me l'acqua e candeggina è preziosa, perché dopo averci messo il bucato mi serve per inibire la crescita del muschio che rende viscidi i vialetti.
      Una volta li pulivo con spazzolone e mocio oppure con la lavapavimenti elettrica, che avevo acquistato apposta, ma ora non sono più in grado.
      Se anche usassi la candeggina gentile per il bucato dovrei usare quella acquistata per il vialetto. Non posso far rischiare l'osso del collo ad eventuali ospiti

      Elimina
    4. la candeggina gentile ha le stessi effetti di quella classica cioè ossida le macchie..e sicuramente elimina la muffa ;) e ha il grandissimo vantaggio di essete ad impatto zero, mentre Ipoclorito di sodio è altamente inquinante

      Elimina
    5. Capisco le tue buone intenzioni, ma è un prodotto troppo pericoloso per una pasticciona come me. Guarda cosa riesco a combinare con il bicarbonato.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Fiori di fine giugno

  I semi di nicotiana stanno maturando. Per ora c'è solo un Lilium Stargazer. Ogni anno sempre meno. Questa Hemerocallis potrebbe assomi...