mercoledì 6 gennaio 2016

Seminato e raccolto

Ieri ho controllato i miei semi, e le cucurbitacee misteriose (saranno zucchine) avevano radici fin troppo lunghe. Ottima resa: tutti i semi hanno radicato. Probabilmente dovrò trovare qualcuno interessato alle piantine o buttarne qualcuna, ma manca ancora molto prima che sia ora di trapiantarle a dimora, potrebbe succedere di tutto.

Ho infilato i semi radicati in una vaschetta, e l'ho messa accanto alla finestra nella mia stanza delle semine. Non è riscaldata ma è comunque in casa.

Al loro posto ho messo a germogliare nel solito panno umido due semi di Trichosanthes cucumerina.
Solo due, perché me ne sono rimasti in tutto 4.


In serra si sono fatte belline un paio di piante di cavolo rosso.
Scarso risultato, visto che è la terza o la quarta volta che provo a seminarlo, e in ogni caso la crescita è stata lentissima, ma vedere un miglioramento, soprattutto in caso di verdure difficili, è sempre una soddisfazione. Consideriamo che questa ultima semina è avvenuta decisamente fuori stagione. Vedremo in seguito.

Dopo solo pochi giorni senza sole è comparsa la muffa in serra. Ho eliminato altre piantine di Tetragonia per diradarle e le foglie più tenere della Melia azedarach, che erano ammuffite.

Ammirevole la Basella rubra: non ha quasi più foglie, e si sta concentrando nel produrre fiori e semi. Non ricordo mai di portare in serra il cellulare per fare qualche foto.

Ieri in serra ho raccolto Tetragonia e sedano rosso, e all'aperto qualche foglia di borragine.

Tetragonia e borragine sono finite in una minestra.
Il sedano rosso quest'anno non è particolarmente tenero, così l'ho triturato sottilissimo con grana e gorgonzola, ottenendo una crema verdolina molto saporita, ottima spalmata sui cracker.



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Tarli 😡

 Fotografati con Lente 60x