domenica 24 maggio 2015

La tetragonia, o spinacio della Nuova Zelanda

Vado pazza per la tetragonia.
E' una verdura che si addice alla mia pigrizia.
Di seguito alcune considerazioni e un appello

Gli spinaci: La tetragonia:
……………………………….. ………………………………..
Occupano il terreno a lungo consentendo il raccolto per un breve periodo Occupa il terreno a lungo, ma dopo il periodo iniziale è sempre produttiva
……………………………….. ………………………………..
Il gusto è molto "aspro" Il gusto è meno aspro.
……………………………….. ………………………………..
Contengono molto acido ossalico, che non tutti possono assumere impunemente Contiene acido ossalico, ma  in quantità minore rispetto agli spinaci 
……………………………….. ………………………………..
Sono più faticosi da raccogliere e più difficili da lavare E' più facile da raccogliere e da lavare.
……………………………….. ………………………………..
Occorre rieminarli Si autodissemina
……………………………….. ………………………………..
Si possono mangiare crudi in insalata Su internet troverete che si può mangiare cruda. Io la ritengo disgustosa e la uso solo cotta.
……………………………….. ………………………………..
Dopo la fioritura la pianta muore e occorre riseminare La pianta fiorisce continuamente, produce i semi ma continua a produrre nuove foglie. Inoltre si dissemina da sola e quando i tralci seccheranno e la si dovrà estirpare ci saranno già le nuove piantine quasi pronte da raccogliere.
……………………………….. ………………………………..
Ci sono varietà adattabili ai climi caldi, ma in genere si possono coltivare solo finché il clima è fresco. Coltivati in clima mite o in serra producono anche d'inverno e non temono l'estate
……………………………….. ………………………………..
Le piante restano piccole ed ordinate Le piante fanno lunghi ed intricati tralci, che necessitano di una certa pratica per essere addomesticati. 
……………………………….. ………………………………..
Sono bassi, è più difficile raccoglierli I lunghi tralci consentono di raccogliere le foglie più velocemente e se si desidera si può farlo da seduti
……………………………….. ………………………………..


Secondo il mio gusto la Tetragonia vince la sfida contro gli spinaci.
Eppure ci sono persone che non la coltivano perché dicono che le foglie sono dure e piccole.
Credo di avere individuato il problema.
Secondo me raccolgono i ciuffetti anziché le foglie.
Qualche tempo fa ho iniziato a raccogliere i ciuffetti delle piantine vicine al vialetto, per cercare di contenerne l'esuberanza: si stavano espandendo troppo e passando sul vialetto le calpestavo.
Il risultato è stato che le piante hanno iniziato a produrre foglie dure e rattrappite, tanto che la settimana scorsa le ho semplicemente estirpate. 
Così mentre raccoglievo nuovamente la tetragonia, ammiravo la grandezza delle foglie, paragonandole con le foglie indurite e rugose delle piantine che avevo estirpato. 
Sono riuscita a trovare un paio di piantine "mutilate" da fotografare per il confronto.

Piante da cui in passato ho raccolto le foglie




Foglie raccolte da un tralcio


Piante da cui avevo raccolto i ciuffetti. 
Queste sono le migliori: le peggiori le ho estirpate la settimana scorsa.


Un appello: chi non fosse rimasto soddisfatto dalla Tetragonia e raccoglieva i ciuffetti, ci può riprovare?
Grazie!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Mirto

Ho raccolto il mirto. Quest'anno erano 250 gr.  Tutti mi avevano consigliato di usarlo per fare l'omonimo liquore, ma alla fine ho d...