sabato 28 marzo 2015

Il tetragonolobus tra le vittime

Dopo il capovolgimento dei miei semenzali, difficile capire cosa si sia salvato e semplicemente mescolato e di cosa invece si siano completamente perse le tracce.
Il tetragonolobus, per ora è l'unica vittima certa, dato che non riesco a rintracciare nessuna piantina.
Non erano piccolissime, non capisco dove possano essersi nascoste.
Saranno rimaste mescolate nella terra.

Altre, essendo malmesse, le ho subito trasferite all'aperto in piena terra, cosa che se non avessero sofferto non avrei fatto. Mi sembrava che avrebbero sofferto troppo nel doversi riambientare ora di nuovo in serra e tra qualche giorno all'aperto.
Tra queste il Gombo e le zucchine friulane (almeno credo, la vaschetta delle cucurbitacee era un delirio).
Ho trapiantato anche il broccoletto di Fasano e un'Anredera cordifolia, l'unica che si era salvata dei nuovi tuberi ricevuti dalla banca dei semi.

Ho seminato gli ultimi semi di Benincasa hispida, che quelli seminati in precedenza non erano nati, e i girasoli mammouth.

Ho estirpato la borragine che era in serra, perché anche raccogliendola spesso le foglie erano sempre gialle.

Ho raccolto cicoria e tetragonia.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Torte veloci 2

Cuocendo in padella, occorre isolare e contenere il calore. In questo caso servono: una padella di ottima qualità, un fornello con fiamma o ...