lunedì 27 aprile 2020

Fioriture del 26 aprile

Soffione di Tarassaco!

Fiorite le prime zucchine

In serra 

All'aperto 

I germogli del Ruscus, quest'anno non li ho raccolti

Questo dovrebbe essere un Cornus sanguinea


Dopo lunghe meditazioni, probabilmente questa è la mia aquilegia preferita.


Diplotaxis

Prima raccolta del chenopodium giganteum

Sono scioccata: l'Anredera cordifolia è sopravvissuta all'aperto a questo mitissimo inverno.


violaciocca Antoniana

L'unico piccolo ciuffetto di
Achillea Cerise Queen superstite.
Un solo colore.

Aglietto rosa dalla Toscana



Chenopodio gigante
Mi spiace per il brutto ordinamento delle foto, ma andavano letteralmente dove volevano.

5 commenti:

  1. Come mai l'achillea fa fatica? Forse è soffocata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Sara!

      Paradossalmente, questa pianta soffocata è l'unica ad essere sopravvissuta. Ne avevo un bel cespuglio, formato da piantine di tanti colori diversi. Ogni anno ne regalavo alcune, perché diventavano decisamente troppe. Erano nate da semi che mi diede ancora Lidia della Compagnia del giardinaggio.
      L'anno scorso, improvvisamente, tutto il cespuglio grande scomparve.
      Già tanto che mi è rimasta questa piantina.

      Elimina
  2. Il ruscus è il germoglio del pingitopo?
    Me l'ha mostrato l'altro giorno la mia vicina di casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ruscus aculeatus è il nome latino del pungitopo. Indica tutta la pianta. Siccome è una pianta cui vengono dati tanti nomi diversi, per non ingenerare confusione preferisco chiamarla con il nome ufficiale.
      I germogli di ruscus e di altre piante, tipo l'asparago, sono detti turioni.

      Elimina
  3. Il ruscus è il germoglio del pingitopo?
    Me l'ha mostrato l'altro giorno la mia vicina di casa.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento.

Banca dei semi!!!

Finalmente è arrivato IL BUSTONE, come viene chiamato in gergo. L'ho trovato sul davanzale, lanciato dal mio postino acrobatico Nicolas....