mercoledì 20 gennaio 2016

Non bastavano le cimici regolari...

Non si tratta di un avvistamento recente, era il 28 dicembre 2015, ma oggi ho ritrovato la foto e ho pensato di pubblicarla.

Quel giorno, passeggiando in giardino, vidi questo "mostro"
Nezara viridula (Linnaeus, 1758) - ninfa teratologica

Non riuscivo a capire se fosse una ninfa di nezara viridula fuori stagione, considerando l'inverno assai mite, ma alcuni particolari non mi convincevano. Così pensai di chiedere consiglio su Acta pantarum.
Ebbene, ne è risultato che no, non bastano le cimici "normali" che mi assillano in estate, Halyomorpha halys in testa... mi ci voleva anche una ninfa teratologica.
Nezara viridula (Linnaeus, 1758) - ninfa teratologica
Manca solo che si sviluppi una stirpe di cimici in grado di riprodursi e sopravvivere anche sotto forma di ninfa in caso di inverni miti.


Sono già spuntati i semi di lattuga "regina dei ghiacci" e i pomodori eterni rossi.
Spero che resistano fino a primavera, sopportando il gelido inverno che prima o poi arriverà.
Ho iniziato a vangare, a piccole porzioni, dove non ero riuscita a farlo in autunno.
Il terreno ghiacciato mi aiuta in questa operazione. Prima non l'avevo fatto perché la terra era troppo umida e si impastava, ora è gelata e riesco a smuoverla. Se i vecchi avevano ragione, il ghiaccio dovrebbe rendere soffice e friabile il terreno lavorato.

2 commenti:

  1. Beh, dai non è proprio un mostro!!, ma sono un flagello, terribili!! Mauro ha avuto l'orto pieno come non mai, infatti si sono lamentati tutti gli ortisti e poco prima di Natale hanno vuotati i vari capanni e fatto un trattamento ..speriamo sia servito a qualcosa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà questa è davvero un "mostro" perché mi è stata diagnosticata come "teratologica" cioè affetta da deformità.
      Gli "abbozzi alari" non sono simmetrici e anche il fatto che stesse svernando sotto forma di ninfa (nonostante le temperature miti non ne ho viste altre) fa pensare a una sua deformità fisica e genetica.
      Pensa se si sviluppasse una generazione mutante sghemba, in grado di riprodursi anche a temperature non bassissime ma impensabili per le cimici "regolari".
      Sarebbe terribile.

      Spero che il trattamento che avete fatto avrà successo.
      Dicono che i prodotti chimici hanno ben poca efficacia.
      Io non ho avuto nessuna risposta dagli esperti riguardo il sistema che stavo mettendo a punto per l'allontanamento delle cimici, quindi meglio che io non dica niente in pubblico.
      Tra l'altro non so nemmeno dire se le eliminava o se semplicemente le faceva spostare da una pianta trattata a una non trattata.
      Ho iniziato l'esperimento proprio a fine stagione, non ho avuto modo di comprenderne l'efficacia.
      Se vorrai aiutarmi nell'esperimento ti manderò la mia "formula" in privato, così confronteremo i risultati.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Orto a inizio agosto

Cosa ho trovato nell'orto? Solo desolazione. Tutto secco e morto. Solo qualche pianta decorativa, ma nessuna verdura. I capperi stanno b...