mercoledì 9 dicembre 2015

Bietole e bietoline

Stamattina ho seminato, di nuovo in vaschetta.
Non è stata una buona idea. D'accordo, adesso ho spazio, un'altra vaschetta ci sta, ma non avevo più terra acquistata.
Sono stata molto fortunata perché mi sono procurata delle vaschette belle grandi e abbastanza profonde, così anche se ho messo sotto uno strato di aghi di pino come drenaggio e l'ho riempita solo per metà alla fine pesa 4 kg.
Non è comodo portare in giro una vaschetta di 4 kg, quindi meglio non farne altre, perché portarne in giro più di una moltiplicherebbe la scomodità.

Inoltre i soppalchi della serra già faticano a reggere il peso dei semenzali fatti con terra acquistata.
Devo assolutamente acquistare altri sacchi.

Stamattina ho seminato:
"Meline da Londra" che dovrebbero essere Crategus
Bietola selvatica
Queste sono le bietole selvatiche seminate dal mio fornitore di semi
Spero che le mie verranno meglio.
Bietola da radice
Non ho mai seminato la bietola da radice, sempre e solo quella da foglia.
Mi dicono che è buona, che sono buone anche le foglie.
Melanzana violetta di Firenze
Lo so che è presto per considerare spacciati i semi di "melanzana generosa" seminati il 30 novembre, ma quest'anno non voglio arrivare a vedere i primi fiori di melanzana a fine stagione. Devono avere tempo di fruttificare.
Di solito sono molto parsimoniosa nel seminare, ma questi semi hanno già diversi anni, non ha senso tenerli da conto.

Non posso fare un'altra vaschetta così pesante ma devo seminare anche i peperoni, quindi ora vado a metterne alcuni nel panno umido.
Ho scelto le papaccelle napoletane ricce rosse.

Due semi di cachi vaniglia che erano nel panno umido hanno la radice, li ho messi nel vaso dove c'è il tubero di Anredera che ho ritirato.



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Se non puoi cucinare i pizzoccheri

È sempre la solita storia: non posso mangiare cose integrali, con i semi, con i pezzettini...  però la pasta con le verdure si può fare.  An...