martedì 21 ottobre 2014

E' nato un geco!

Lieto evento! Ho scoperto che è arrivato un nuovo geco.
Non ci speravo, perché i tre adulti se ne stavano sempre ognuno nel proprio angolo. Non pensavo che potessero procreare, senza avvicinarsi! Ho letto che alcune specie si riproducono anche per partenogenesi. Mah. Resta il fatto che sono orgogliosa del "mio" nuovo gechino.
Visto così non pare di dimensioni diverse da quelle dei suoi genitori

Ma basta avvicinare due dita e si nota quanto è minuscolo. Non arrivava ai 5 cm.


Ho provato ad avvicinare di più la mano ma è scappato. E' già stato fin troppo paziente a sopportarmi a pochi centimetri di distanza.
La mia casa sta diventando un allevamento di gechi! Da una parte sono contenta, dall'altra ho un po' il timore che possano iniziare ad entrare in casa.
Qui non è normale avere i gechi, non ci siamo abituati.
Domanda difficile: chissà da dove sono venuti? Forse qualche vicino li allevava in casa, se ne è stancato e li ha liberati? Non lo sapremo mai.

Non avrei scritto senza questa novità, perché per il resto c'è gran fiacca.
Ho molto da fare in giro e nell'orto faccio poco. Raccolgo qualcosa, continuo a tagliare rampicanti troppo esuberanti, ho tagliato qualche ramo dagli alberi (non oso chiamarla potatura)...
Raccolgo sempre le solite cose. Oggi minestra di cavolo nero a pranzo e di amaranto a cena...

Ho seminato l'atreplice rossa in serra.

8 commenti:

  1. Perchè hai timore che ti entrino in casa?
    Almeno ti ripuliscono dalle zanzare e dai ragni.
    Ne ho una famiglia in una stanza dove hanno fatto fuori ragni e zanzare una meraviglia.
    Non è che io non ami i ragni ma a casa fanno delle ragnatele che sembrano delle tende e non sono cero belle da vedere.Meglio che stiano fuori in campagna.

    RispondiElimina
  2. Forse dalle tue parti ci siete abituati, ma qui i gechi non si erano mai visti!
    No, non voglio averli in casa.
    Ogni tanto cadono. Si sente il rumore di spiaccicamento sulle scale.
    Pensa se mi cadessero addosso mentre dormo. O anche mentre sono sveglia.
    No... che stiano dove sono, i ragni li mangiano ugualmente!

    RispondiElimina
  3. Si in effetti al sud sono più frequenti.
    Noi li abbiamo sempre avuti in casa ma non li ho mai visti in terra ne visti cadere forse sarà il freddo che da te li fa' cadere.

    RispondiElimina
  4. Non so perché. Non accade spessissimo.
    E' accaduto per certo il 10 aprile (lo so perché l'ho potuto fotografare da vicino, io metto la data alle foto) poi la settimana scorsa.
    Il 10 aprile continuavo a sentire sulla scala rumori di "spiaccicamento" Uscivo e non vedevo nulla. Finché mi sono accorta! Così l'ho fotografato.
    La settimana scorsa l'ho visto sui gradini. E' difficile scorgerli sui gradini, sono piuttosto mimetici!
    In aprile è caduto tantissime volte. Non so perché quel giorno in particolare. La temperatura la settimana scorsa potrebbe essere stata simile a quella di aprile, ma uscivano già a marzo. Non so! Sembrava ubriaco.
    Avrà mangiato qualche insetto difficile da digerire!

    RispondiElimina
  5. quest'anno ne ho visti parecchi, con i gatti mi pare che se la cavino meglio delle lucertole.

    RispondiElimina
  6. I miei vicini hanno un gatto che è un fenomeno a dar la caccia alle lucertole. Ma con i gechi non ha speranza.
    I "miei" stanno sempre in alto, negli angoli del soffitto della scala. La mia è una scala parzialmente aperta.
    Sì, a volte cadono, ma sono comunque protetti dal gatto, perché ho messo un cancelletto all'inizio della scala, per evitare che i gatti salissero per orinare. Sai quanto era antipatico, dover pulire ogni giorno?
    Anzi, se qualcuno mi può suggerire rimedi per evitare le pipì di gatto li accetto volentieri. Perché non solo la scala è oggetto delle loro attenzioni. Ci sono molti gatti selvatici qui, e adorano trasformare tutti gli angoli di cortile, orto e giardino nella loro toilette e non ho trovato nessun rimedio. Le cose di metallo arrugginiscono, le piante muoiono, le tende da sole e i tappeti marciscono... devo mettere plastica dappertutto.

    RispondiElimina
  7. Hai provato con un po' di zolfo in polvere dove i gatti fanno la pipì?
    Di solito serve

    RispondiElimina
  8. Sì, ho provato anche quello! L'avevo messo dappertutto, perché sono pochi i posti che evitano, ma niente da fare.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento.

Se non puoi cucinare i pizzoccheri

È sempre la solita storia: non posso mangiare cose integrali, con i semi, con i pezzettini...  però la pasta con le verdure si può fare.  An...