sabato 11 ottobre 2014

Pruno in fiore e calabrone gigante

Oggi ho avuto una sorpresa: ho visto l'albero di prugne in fiore... così posso dire con cognizione di causa che non ci sono più stagioni.




E' fiorita anche una pianta di Impatiens balsamina (i begli uomini) nata dai semi caduti dalle piante che avevo seminato in primavera e che sono ormai seccate da tempo.


Ho preparato una confettura di frutti di rosa. (cinorrodi)

Ho raccolto un limoncino!

E le melanzane rosse sembrano quasi mature.

Per pranzo ho preparato degli gnocchi di zucca con pecorino toscano.
Si tratta dell'ultimo quartino di zucca "tipo hokkaido verde".
Così ho stabilito che sì, passata in padella con funghi è venuta benissimo, ma non è il tipo più adatto alla preparazione degli gnocchi, non è abbastanza farinosa.
Non erano "cattivi" ma non sembravano gnocchi di zucca, ma quasi gnocchi di sola farina.

La confettura di cinorrodi è stata molto impegnativa e anche l'oleolito ha richiesto un po' di lavoro. Così non ho fatto lavori nell'orto e nemmeno ho pensato alla verdura per la cena.
Userò una delle mie conserve oppure ne approfitterò per preparare una pizza. Non posso mai cucinare una pizza, perché ho sempre la verdura, ogni tanto va bene cambiare.

Poi ho avuto un incontro ravvicinato con un calabrone gigante... (Vespidae, Vespa crabro)





4 commenti:

  1. quante cose fai Iaia! io invece ho fatto un po'di bassa manovalanza domestica....

    RispondiElimina
  2. Accidenti, a volte ci tocca! (troppo spesso, a mio parere) :-)

    RispondiElimina
  3. Non solo non ci sono più stagioni ma il clima è veramente impazzito.
    Qui i fichi,che non hanno fatto fichi,hanno perso tutte le foglie ad agosto ed ora stanno ributtando e sulle spiagge rinascono le angurie dai semi caduti in terra!!!!

    RispondiElimina
  4. Io dei fichi non mi posso lamentare, nè come qualità nè come quantità.
    Niente fioroni, ma spesso non sono nemmeno commestibili, non è una gran perdita. In seguito hanno fatto più fichi di quanti io sia stata in grado di raccogliere.
    Mi dispiacerebbe tantissimo, perché li ebbi da un caro zio che non c'è più, ma temo che li dovrò eliminare, perché attirano insetti fastidiosi, primi fra tutti calabroni e moscerini. Poi se non riesco a raccoglierli i frutti cadono a terra fanno cattivo odore.
    Questo è l'unico orto rimasto, i vicini potrebbero non sopportare.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento.

Se non puoi cucinare i pizzoccheri

È sempre la solita storia: non posso mangiare cose integrali, con i semi, con i pezzettini...  però la pasta con le verdure si può fare.  An...