venerdì 13 febbraio 2015

13 febbraio

Continuo a seminare, e siccome non aggiorno ogni giorno alla fine dimentico cosa ho seminato.
Ho iniziato a scrivere qui per ricordarmi cosa e quando semino, ma temo che non riuscirò mai ad avere il controllo di tutto.
Oggi ho seminato il levistico e il broccolo ramoso calabrese, ma nei giorni scorsi... mah, chi si ricorda?
E' spuntata la cicoria di Galatina e si intravede il primo germoglio di Okra.
Le piantine che avevo trapiantato malamente in serra stanno bene. Intendo il crescione, sfrattato da casa perché ho scoperto di non sopportarne l'odore, e il finocchietto selvatico.

I cotiledoni delle piantine di crescione sono davvero graziosi.
Un'amica mi ha invitata a fotografarli. La foto è sfocata, ma la forma si capisce.
Carini, no?


In questi giorni ho raccolto gli ultimi topinambur, il broccolo fiolaro di Creazzo e oggi la lattuga di Trento e il sedano rosso. Ho ancora l'ultima fetta di zucca che, visto il successo insperato del ciambellone, stasera o domani a grande richiesta finirà dentro un altro ciambellone.

Ho trapiantato qualche piantina di lattuga. Erano ancora nella vaschetta dove le avevo seminate in autunno, e ora la vaschetta mi serve per le nuove semine.

Ho ripicchettato i broccoli fiolari di Creazzo e le Rape marzulare.
Le piantine sono microscopiche, non si sono ancora aperti i cotiledoni, ma è previsto tempo piovoso/nuvoloso per una settimana, quindi le temperature non dovrebbero scendere sotto lo zero. Le lascerò in serra.

Inizia a vedersi il fiore dei Giacinti. Non li ho mai concimati, ma da quel poco che si vede sembra che farà una bella spiga, abbastanza piena.

Qualcuno ricorderà che qualche giorno fa erano nate delle plantuline e i loro cotiledoni mi facevano pensare a piantine di fiori. Ebbene sì, ho battuto ogni mio record e ho perso traccia di quanto avevo seminato in meno di una settimana.
Ora quei cotiledoni si sono distesi e sembrano sempre più simili ai cotiledoni di basilico. Sono particolari, tra qualche giorno non ci saranno dubbi.

Continuo a ripulire le piante dalle foglie secche e dai rami morti. Ho iniziato a ripulire anche la tetragonia, ma è un intreccio fittissimo, quindi sarà un lavoro lungo. E' in serra, potrò continuare tranquillamente nei prossimi giorni, anche se dovesse piovere.

Domanda difficile: cosa sono le Rape Marzulare? Ne ho ricevuti i semi tramite la Banca dei semi, e le ho cercate su internet, ma senza esito.
Chiunque la conosca mi dia notizie, grazie.

4 commenti:

  1. Io non seminero'niente, ho troppe cose da sistemare a casa, giusto i nasturzi e l'ipomea.

    RispondiElimina
  2. Si fa quel che si può! Con tutti i tuoi impegni non riesci a seguire le semine.

    Pensa che a me i nasturzi non vengono mai bene. Se spuntano fanno tre fiori in tutto.

    RispondiElimina
  3. Ebbene spedizione di semi di nasturzi collaudati in corso.
    Liliana

    RispondiElimina
  4. Nasturzi a prova di Iaia? Che bello, grazie!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento.

Orto a Ferragosto

C'è poco, però lo scenario è meno desolato. I pomodori, il mirto e il piccolo mirabolano in vaso, che parevano morti, stanno gettando qu...