giovedì 3 ottobre 2019

Pantofole da orto

Ovvero: progetto di recupero, tirchio ma funzionale.
Ho sempre odiato gli stivali di gomma.
Da bambina ero obbligata ad indossarli entrando nell'orto e a toglierli uscendo. Mio papà e mio nonno usavano addirittura le pezze da piedi, per non sciupare i calzini e per un breve periodo dovetti farlo anche io. Le bambine usavano graziosi gambaletti bianchi di pizzo di cotone, all'epoca, quelli che, la sera, lasciavano il disegno stampato sulla pelle. Non era facile, farli tornare candidi.
Da decenni, dicevo, ho eliminato l'uso degli stivali. In effetti i camminamenti tra le aiuole sono lastricati, non corro il rischio di affondare nel fango.
Ora uso semplicemente pantofole o ciabatte dismesse.
Le pantofole che uso ora, una volta indossate sono comodissime, ma indossarle non era comodo. Il tessuto é floscio, entrando o uscendo dall'orto si hanno sempre tante cose in mano, e mi annoia appoggiare queste cose e poi riprenderle, solo per cambiare le scarpe.
Così ho preso:
- un vasetto dello yogurt da 500 gr.
- una striscia di tessuto a maglia
- tagluacuci, nastro biadesivo, ago e filo.
Ho tagliato tre strisce dal lato del barattolo, usando solo le due piú in basso, piu robuste.
Ho cucito una striscia di questo tessuto,  avanzato decenni fa dalla confezione di una maglietta.  Ci ho infilato le strisce di plastica.
 Ho incollato il tutto all'interno della pantofola con il biadesivo.
Trovata la giusta posizione ho cucito questo rinforzo.

Ora le mie pantofole stanno ben aperte e le posso infilare, almeno sommariamente, senza usare le mani.

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Liliana! E tu pensa che rendo nota soltanto una piccola percentuale delle stupidaggini che combino. Immagina il resto... Intanto le mie pantofole da orto sono diventate comodissime da indossare e togliere, se penso a quanto era noioso farlo fino all'altro giorno!
      Quando puoi mandami una mail, Mi piacerebbe avere tue notizie Grazie ciao

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Banca dei semi!!!

Finalmente è arrivato IL BUSTONE, come viene chiamato in gergo. L'ho trovato sul davanzale, lanciato dal mio postino acrobatico Nicolas....