lunedì 17 agosto 2020

Ancora pasta madre



Sarà che ogni tanto cambio rubinetto, tra quello di casa e quello in montagna, il fatto è che ho decisamente perso l'occhio. Anche stamattina mi sono ritrovata un impasto colloso.
Non posso farne molto, perché ne uso una pallina piuttosto piccola, e nemmeno tutti i giorni. Se faccio troppo impasto poi inacidisce e si rovina. 
Oggi, vedendo questo impasto così colloso, mi sono ricordata che un'amica, tempo fa, per evitare la fatica di impastare e stendere la pasta, usava fare una pasta madre tra il liquido e il colloso, da impastare con una forchetta e da mettere in padella con il cucchiaio. Ho voluto provare. 
La pasta prometteva bene






 

E' anche lievitata, ma l'impasto così umido proprio non mi piace. 

Comunque avere una pallina di pasta madre in frigo fa sempre comodo. 
A Ferragosto ho ricevuto un invito dell'ultimo minuto. Non sapevo cosa preparare. Ho steso la mia pasta, e con una formina ho fatto dei "ravioli" ripieni con un pezzetto di formaggio. Poi li ho fritti. Tanto per non portare solo la bocca. 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Banca dei semi!!!

Finalmente è arrivato IL BUSTONE, come viene chiamato in gergo. L'ho trovato sul davanzale, lanciato dal mio postino acrobatico Nicolas....