venerdì 30 gennaio 2015

L'attimo fuggente

Sono riuscita ad aspettare troppo anche per il raccolto della cicoria.
Sembrava così bella, anche in foto, non sembrava male, invece aveva già oltrepassato il suo periodo migliore.
Era parecchia, anche se ho scartato qualche foglia la quantità era comunque abbondante, ma preferirei raccoglierla nel momento migliore.
Che senso ha coltivarla, se poi non la si raccoglie al momento giusto?
Oggi raccoglierò la lattuga, sperando che non abbia superato il suo momento migliore.

Dovrei anche iniziare a vangare qualcosa, ma il freddo notturno congela la terra e nonostante il sole di questi giorni la terra è ancora bagnata.

Ecco qualche foto che non ero riuscita a pubblicare ieri mattina:

Le cime di rapa, delle quali ho appena raccolto le foglie


 Bietoline, un po' striminzite...

 Bietole rosse. In foto non rende, il colore è brillantissimo.


 Altre bietole

Lattuga, mista alla tetragonia nata spontanea.
C'era molto sole, per quello le foglie sembrano così bianche, per il riverbero.

Le foglioline di tetragonia sono un po' secche, ma quelle nuove già si stanno affacciando.



Eccoci alla "Domanda difficile".
In primavera seminai qualcosa, che nacque solo in autunno, quando ormai i cartellini erano illeggibili.
Così non ricordo cosa siano queste due graziose piantine pelosette.


Un paio di spontanee: Papaver rhoeas. L'anno prossimo voglio raccogliere dei semi di papavero e seminarli. Non mi accontento dei pochi che nascono spontanei e non mi fido a raccoglierli nei campi, non so se hanno fatto dei trattamenti.

e un Piattello,


Prossimamente qualche altra foto.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Se non puoi cucinare i pizzoccheri

È sempre la solita storia: non posso mangiare cose integrali, con i semi, con i pezzettini...  però la pasta con le verdure si può fare.  An...