domenica 12 agosto 2018

Pellicola da cucina

Veniamo all'attacco creativo di ieri mattina.
Dovevo assolutamente decorare un tessuto con un tovagliolino. Non tanto per ottenere una bella decorazione, perché non avevo un bel tovagliolino, nè comune nè di quelli appositi, da usarsi per decorare, e non avevo la carta da forno, che serve per ricoprire il tutto prima di passare il ferro da stiro. Mi bastava vedere il risultato e valutare la durata della decorazione dopo i lavaggi. Non potevo aspettare...
Così ho preso un banale tovagliolo a quadretti e ho sostituito la carta da forno con un foglio di alluminio.
Vista la semplicità del soggetto il mio "attacco creativo" si è consumato in pochi secondi:
Ho ritagliato un quadrato di tovagliolino,
l'ho avvolto nella pellicola,
ho posato il tutto su... uno strofinaccio da cucina...
(Va bene l'attacco creativo, ma non potevo certo decorare una maglietta con un pezzo di tovagliolino a quadretti! Poi lo strofinaccio lo lavo -a mano- quasi ogni giorno, così posso verificare la tenuta della decorazione, senza dover lavare appositamente un altro pezzo di stoffa.
Detto, fatto, dopo aver posato la decorazione l'ho ricoperta col foglio di alluminio e ho passato il ferro da stiro.
Ho capito subito che l'alluminio non va bene. Ha lasciato tracce di sporco anche se sembrava pulito (infatti era nuovo, ancora avvolto sul suo rotolo) e la pellicola si è attaccata più all'alluminio che al tovagliolino. Sono certa che la mia decorazione, non essendo completamente protetta dalla pellicola da cucina, si staccherà presto dalla stoffa, però l'angolino in foto quasi non si è sporcato e si è attaccato bene, e, a parte il discutibile soggetto, qui il risultato non è male.

Da riprovare con il materiale giusto.
Se lo fate, ditemi! Confronteremo i risultati dopo i lavaggi. (La prima volta, per favore, evitando di appiccicare il tutto alla maglietta preferita, oppure evitando di incolpare me per risultati diversi da quelli sperati!)
A me ha tentato di staccarsi già al primo lavaggio, a mano, strofinando delicatamente. Se si staccasse completamente, senza lasciare tracce o chiazze di colore, non sarebbe male. Decorazioni sostituibili velocemente.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

26 maggio

Ben nascosto sotto a questa piantina di cui non ricordo il nome, c'è un Chamaecereus Silvestrii fiorito. Fave