mercoledì 5 dicembre 2018

Sapone... al morbillo 😥

Oggi, secondo le previsioni meteorologiche, sarebbe stata l'ultima giornata di sole di questo inizio di inverno, così, visto che dovevo fare qualche saponetta da regalare ad un paio di amici, ed ho l'abitudine di farle reagire al calore del sole, mi sono messa di buona lena e le ho fatte.



Ovviamente il sole invernale, per quanto limpido e brillante, non è stato sufficiente per completare il processo di saponificazione,  così, dopo averlo lasciato un po' sul termosifone ma senza risultato, ho infranto il divieto di usare il forno domestico e ho completato lì la preparazione del sapone.

Che dire? Il profumo è fantastico.
Stavolta l'ho preparato con olio di oliva e solo un pochino di cocco, meno di quanto avrei voluto, perché l'avevo finito; poi l'ho profumato con oli essenziali, di mandorla (quello di colore chiaro) e di anice + finocchio per quello verde.
Quello piccolo è al naturale. Il colore è scuro Perché è preparato con un olio di oliva molto colorato.


L'ho già provato e anche la sensazione sulla pelle è buona.
Io faccio sempre da cavia per i saponi che devo regalare: se non mi scorticano appena fatti, non scorticheranno nemmeno i miei amici, che li useranno dopo l'adeguato periodo di stagionatura.


Purtroppo l'aspetto è bruttarello. Come si vede dalle foto, sembra che abbiano il morbillo.
Gli stampi sono sempre i soliti, li acquistai presso un sito molto serio e rinomato, non riesco a capire il motivo di questa finitura così irregolare.
Solo ora ricordo! Avevo uno stampino nuovo da provare e me ne sono dimenticata. Che rabbia.

4 commenti:

  1. A me sembrano deliziosi...come dolcetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno un profumino di anice e mandorla... che vien voglia di addentarli. Peccato per il morbillo...

      Elimina
  2. Che brava, anche il sapone ti autoproduci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sí, e mi place tantissimo, farlo e usarlo.
      A volte mi viene addirittura bene.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Torta salata

Con tubero e foglie di batata.  Le patate normali non mi hanno mai fatto impazzire, le patate dolci nemmeno, ma queste batate non dolci sono...