domenica 11 luglio 2021

Torta salata

Io accendo il forno molto raramente anche d'inverno, ovviamente non mi viene voglia di accenderlo in estate! 

Ieri sera sono andata a fare la spesa a pochi minuti dalla chiusura del negozio, e mi hanno regalato una confezione di pasta sfoglia con scadenza imminente.

Come già premesso, accendere il forno non era un'opzione contemplabile. 

Oggi ho tentato l'esperimento "Torta salata in padella" e devo dire che è riuscito benissimo.

Ho un ottimo padellino anti aderente, con fondo pesante, probabilmente ha aiutato.

Non ho le foto delle fasi della preparazione perché proprio non ci ho  pensato.

Ho preparato un ripieno con chenopodio, grana, albume d'uovo, poca farina di piselli tostati.

Ognuno può farlo come preferisce, ovviamente. Dal rettangolo di pasta sfoglia ho ritagliato 3 dischi, due interi e uno con giuntura lungo il diametro. Il mio padellino è veramente piccolo.


Ho iniziato mettendo in padella un disco di pasta sfoglia e facendola cuocere a fuoco basso con il coperchio. Non é stato necessario aggiungere olio nè usare la carta da forno; è davvero antiaderente.  

Quando la pasta sfoglia è diventata dorata da un lato, l'ho tolta dal padellino, ho versato un terzo di farcitura nel padellino stesso, e ci ho appoggiato sopra il disco di pasta sfoglia, con la parte già cotta a contatto della farcitura. Ho lasciato cuocere coperto, a fiamma molto molto bassa, fino a doratura della farcitura. Ho girato il tutto, per completare la cottura della base di pasta sfoglia. Il ripieno è perfettamente cotto, e la pasta sfoglia non è uno strato bianco e colloso/gommoso, come accade di solito, ma è ben croccante e sfogliata.



Ho ripetuto con il resto degli ingredienti e ho congelato due delle tortine, che mangerò in futuro. Mi sono avanzati pochi ritagli di pasta sfoglia che farò cuocere così, senza ulteriori aggiunte.


Unico problema: le mie tortine non hanno il bordo di pasta attorno.

Forse avrei potuto mettere una striscia di pasta attorno, appena prima di versare il ripieno, ma per me non è un problema. Meno grassi e più verdure. 


Hodiaŭ mi faris bongustajn legomojn tortojn sen ŝalti la fornon, kaj ili rezultis bonege! la forno estas malpli esenca ol ni kredas.



4 commenti:

  1. Risposte
    1. Se consideriamo che gli ingredienti sono poco ortodossi, devo dire che sono venute più buone di quanto ci si potrebbe aspettare.

      Elimina
  2. Il forno' d'inverno, ha l'effetto positivo di scaldare l'ambiente (la cucina) in quale esso e' collocato.
    Io lo uso anche d'estate, quando lavoro con ortaggi, spesso solanacee, in genere verso la fine d'estate e il primo mese d'autunno (l'autunno metereologico inizia il 1o settembre) che al forno vengono assai bene! Slurp!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse se avessi a disposizione il forno a legna, lo accenderei anche io. Forse. A casa ce l'ho elettrico, in montagna... il padrone di casa non acconsente a far sistemare il camino, così non lo posso usare.

      Penso che l'abitudine ad evitare il forno sia derivata dall'indottrinamento da parte di mia mamma. Io ho sempre cucinato fin da piccola, perché a lei non piaceva. Ogni volta mi apostrofava: "Fai le cose semplici!" e intendeva dire: "NON accendere il forno!".
      Così il forno non è mai stato un'opzione, e pur di risparmiarmi gli interminabili sermoni, ne ho fatto a meno.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Tricyrtis 'normale'!

Sembrava che quest'anno fiorisse solo la Tricyrtys Raspberry mousse.  Invece è semplicemente Fiorita prima.ora è il turno di quella norm...