sabato 24 settembre 2016

Melone tigre

Sembra una piccola pera, ma in realtà è un frutto ibrido di melone Tigre.

Ricevetti i semi, sia puri che ibridi, da un gentile amico virtuale e purtroppo non seppi curarli al meglio. Credevo di non aver salvato nemmeno una piantina, invece questa era rimasta inglobata in un frondoso cespuglio di Cucumis sikkimensis e l'ho trovata estirpando il cucumis ormai secco.
E' stata una bella sorpresa.


Il profumo è fantastico, il gusto un po' meno: è molto tenue e assolutamente non dolce ma rinfrescante e con polpa burrosa, del tutto simile ai frutti di Pepino che avevo l'anno scorso.
Il Tigre ibrido batte il pepino perché non piace alle cimici, mentre il pepino ne era pieno, tanto che i frutti erano talmente punti da risultare immangiabili.
Altro punto a favore è poterlo riprodurre da seme senza problemi.
L'anno prossimo riproverò a seminare sia questo ibrido (che con ogni probabilità si sarà nuovamente ibridato col sikkimensis, sia i semi di varietà pura.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Gnocchetti... verdi

Avevo avanzato un po' di patate vitelotte e batate. Ho messo assieme degli gnocchi, con aggiunta di albume e un po' di farina. Erano...