lunedì 11 febbraio 2019

Nessuna novità

Nell'orto ben poco si muove.
E' vero, sto raccogliendo la verdura in serra, e qualche erba spontanea anche all'aperto, e sto già estirpando le prime infestanti non commestibili, per esempio il Myosotis, ma non ci sono fiori.
Giusto alcune misere piante di Calendula arvensis, che non hanno mai smesso. Si è presa una pausa anche la rosa sanguinea.
Non c'è la minima traccia nemmeno di fiori di elleboro. Né i miei storici, né le piantine nate da seme che mi aveva regalato un'amica, e che l'anno scorso mi avevano stupita con una ra precocissima ed abbondante, mi pare a soli 2 anni dalla semina, e nonostante un trattamento poco delicato da parte mia.
Mi ero illusa di vedere fiorellini sull'Ophiopogon, ma erano solamente i ramoscelli che sorreggevano le bacche.


Insomma, iniziano a svolazzare cimici, mosconi e zanzare, ma come avvisaglia di primavere avrei preferito vedere qualche fiore!
In compenso pare che i miei semenzali abbiano superato con pochi danni la notte che gli ho fatto passare al freddo.

10 commenti:

  1. Da me sulla serra semidomotica stanno spuntando i pomodorini che mi ha spedito Giuseppe.Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Bene.
      Io i pomodori non li ho ancora seminati. Spero che avrò tempo di farlo il giorno 17. Secondo una superstizione, due giorni prima della luna piena è il giorno ideale per seminare i pomodori.
      Non dico tutti, ma almeno le varietà che producono più a lungo.

      Elimina
  2. Che pignola sei,ma ci credi veramente?:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah bene! Sono riuscita a ripristinare la possibilità di rispondere ai commenti. In questo sono stata pignola e sono contenta di averlo fatto. Mi spiace di non averlo fatto prima.
      Se riesco seguo la luna, calante o crescente, ascendente o discendente, giorni di radice, di foglia...
      A volte no, e semino come faceva il compianto Paolo, ovvero a San Quandoposso.
      Devo dire che i miei pomodori non sono niente male, mentre il resto delle mie verdure... lasciamo perdere.
      Così, almeno per la prima semina, mi piace provare a seguire questa innocua superstizione.
      Prova, se vuoi!

      Elimina
  3. Io ho incasinato tutti i semi conservati e proverò a fare come te e piantare qualcosa il 17...vedremo se spunta qualcosa, ciao Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche i miei semi sono sempre incasinati. Continuo a dividerli, a sistemarli, a fare liste, a riordinarli... non durano un'ora.
      Il 17 in particolare per le solanacee.
      Altrimenti in generale luna crescente per piante che devono fiorire (verdure da bacca o frutto) e calante per verdure da foglia.
      Probabilmente non serve, ma tentare non nuoce.

      Elimina
  4. Io ho visto giusto un paio di crocchi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vedo solo la mia invidia per chi ha i fiori fioriti... :D

      Elimina
  5. Santo Paolo al santo di quando si puo quandoposso,ogni volta è divero,non ho serra qui in Salento si pensa sempre in un tempo bello,non è così.Abbiamo avuto un invervo molto freddo con gelate e neve ed estremamente piovoso.Non si entra in campagna la terra è così bagnata che si affonda,i pozzi strabordano nonostante noi non fresiamo e lasciamo che le erbe spontanee facciano il loro lavoro,il vento non ci da tregua.Guardo i miei semi ed aspetto il tempo buono per la semina o per il semenzaio.Siamo un po' desolati ma l'importante è continuare continuare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì. Ma lo scoraggiamento è sempre in agguato, sempre più facile.
      I semi non ti sono ancora arrivati?

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Torte veloci 2

Cuocendo in padella, occorre isolare e contenere il calore. In questo caso servono: una padella di ottima qualità, un fornello con fiamma o ...