venerdì 29 settembre 2017

Qualche fioritura

Dopo un'estate disastrosa qualcosa nel giardino si sta risvegliando.
Ho scattato alcune foto ma non ho tempo per ridimensionarle tutte assieme, così inizio col pubblicarne alcune.

Oltre ai girasoli, che già avete visto

Finalmente qualche sparuto fiorellino della Choysia ternata.



Cosmos


I semi di Lisimachia punctata

Appena possibile metterò le altre foto.

Nell'orto sto ancora estirpando, secco ed infestanti, sto potando gli alberi, almeno i rami più accessibili e solo per pochi minuti al giorno, perché per me è un lavoro molto pesante. Quando non mi sarà più possibile chiederò aiuto.
Ho trapiantato e seminato alcune verdure da foglia nella zona della serra, che ora non è ancora coperta.
Anche in questo inizio di autunno il mio si conferma essere "un orto fatto di niente". Sembra completamente vuoto, ma raccolgo più di quanto mi è necessario: aromatiche, che faccio essiccare per gli aromi misti, poi cicoria, amaranto, borragine, chenopodio, tetragonia, Basella rubra, Anredera cordifolia. Anche il Tanacetum balsamita, Erba s. Pietro, che sta vivendo una nuova primavera.

2 commenti:

  1. Iaia tu sei troppo modesta con le tue meraviglie!
    È stata un'estate difficile in effetti, io sono stufa di avere tutto nei vasi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sei sempre troppo gentile! Non riesco a fare nemmeno la metà di quello che sarebbe strettamente indispensabile.
      Tu non riesci ad ottenere un pezzetto di terra?

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Torta salata

Con tubero e foglie di batata.  Le patate normali non mi hanno mai fatto impazzire, le patate dolci nemmeno, ma queste batate non dolci sono...