martedì 8 marzo 2016

8 marzo

In questa giornata mi auguro che tutti, uomini e donne, avvertano e riconoscano la dignità e l'importanza delle donne, oggi e per sempre.


Ieri è stata una giornata calda ed assolata così ho approfittato per trapiantare qualche altra piantina in terra in serra: ancora alcune melanzane e peperoni, due piantine di luffa (lo so, non avrei spazio per coltivare la Luffa, visto che da me non fruttifica), un paio di zucche della Styria (anche queste non potrei coltivarle, se mi servirà lo spazio necessario per qualcosa di più produttivo le trasferirò in qualche luogo abbandonato), alcune di Benincasa hispida, alcune piccolissime di cavolo da foglia casertano.
Peperoni gialli e melanzana

Tutti i semi che avevo messo a pre-germinare nel panno umido o che avevo seminato direttamente nelle vaschette, sono spuntati o iniziano a farlo, tranne quelli di "Trichosanthes cucumerina poco maturi" che si sono rivelati completamente acerbi e vuoti all'interno, così oggi ne ho seminati altri tre, stavolta maturi.
Ho trovato finalmente i semi di anguria bianca da marmellata, così ho ho messo anche un paio di quelli, più un paio di Zucchina gialla rugosa del Friuli.
Da notare che sono tutte piante che preferirebbero essere seminate in luna crescente (ovviamente solo da parte dei romantici e lunatici come me).

Ho raccolto un'enorme quantità di Tetragonia e l'ho usata per preparare un polpettone. Di solito lo preparo con le verdure meno pregiate, ma nessuno vieta di farlo con quelle tenere.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Orto a Ferragosto

C'è poco, però lo scenario è meno desolato. I pomodori, il mirto e il piccolo mirabolano in vaso, che parevano morti, stanno gettando qu...