mercoledì 7 settembre 2016

Hosta e altri soliti fiori


Hosta plantaginea.
Dalle mie parti viene chiamata Giglio del prevosto. Pare che fosse tipica dei giardini delle canoniche, forse per il colore candido dei fiori e per le foglie grandi ma sobrie.
Queste piante nel tempo hanno subito diversi cambi di nome e sono state considerate appartenenti a generi diversi. Dal 1930 sono considerate agavacee, ma la loro esatta attribuzione è ancora una questione controversa.
Nel frattempo ci accontenteremo di ammirare la varietà di colorazioni dei loro fiori, ma soprattutto delle foglie.

     

Allium tuberosum, erba aglina
Convolvolo, fiorito solo da pochi giorni.
La Basella rubra è pienissima di fiori e bacche, avrò senz'altro la possibilità di riseminarla.
Accetto richieste di semi.




L'ibiscus coccineum è sempre uguale, ma a me piace tantissimo e lo fotografo spesso.


Una curiosità inutile: si possono fare talee di amaranto. La settimana scorsa ho rotto uno stelo di amaranto mentre ne raccoglievo le foglie. L'ho messo in acqua ed ora ha le radici.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Pentatoma rufipes

Questa cimice dei boschi l'ho riconosciuta da me, Quindi l'eventuale errore è tutto mio. È una Pentatoma rufipes , che attacca gli ...