martedì 10 marzo 2020

Dato che "siamo fritti"...

... e che ormai il colesterolo non è più un problema, oggi borragine fritta!

Non avrei mai immaginato che la borragine si potesse fare fritta, l'ho saputo un paio di giorni fa consultando internet.

Stamattina ho raccolto un po' di verdura: le foglie e le cimette di quei cavoli acefali che stanno già andando a fiore, un po' di lattuga, e qualche grossa foglia di borragine cresciuta in serra e quindi molto più bella e pulita rispetto a quella cresciuta all'aria aperta.
Non ho avuto la possibilità di fare fotografie, ho solo un'immagine tristissima dell'ultima foglia, quella che abbiamo avanzato.

Per preparare la pastella ho usato:
Grana grattugiato
farina di grano tenero
semolino di grano duro
Poco dado granulare
Sale
Albume
Il tutto ben amalgamato con un frullatore ad immersione.
La preparazione è talmente ovvia che mi vergogno a scriverla. Ho intinto nella pastella le foglie di borragine lavate ed asciugate, le ho messe a friggere in abbondante olio ben caldo, ho asciugato l'eccesso di olio e le ho mangiate.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Tarli 😡

 Fotografati con Lente 60x