domenica 29 marzo 2020

Gnocchi di borragine con "quelchec'è"

Nuovo appuntamento con la rubrica del "quelchec'é". Molte mie amiche sono assai perfettine, e se non hanno tutti gli ingredienti scritti nei libri di cucina o sul sito web più in voga, vengono prese da 'attacchi di panico'.
Pare che le mie strampalate 'ricette' le aiutino a rilassarsi un po', e fanno anche ridere chi non le apprezza. Quindi sono molto utili, nell'attuale momento storico.

Premetto:
Io non sopporto più la borragine.
Non so più come camuffarla.
Ovviamente lo faccio usando solo ciò che ho già in casa.

Ribadisco:
Per preparare gli gnocchi di borragine NON 'ci vuole' il semolino d'orzo: l'ho messo perché avevo quello.


Ho usato:
- 1 mazzetto di  borragine🤐 pulita, lavata, scottata e strizzata. Già, perché io pulisco e lavo la verdura. Sempre, anche quando non lo scrivo.
- 1 patata medio/piccola, cotta a microonde, con la bucccia bucherellata, a potenza medio/bassa e in un contenitore coperto, con un goccio d'acqua. Poi sbucciata e schiacciata. (Una medio/grande sarebbe stata meglio. La borragine si sentiva molto).
- 1  cucchiaiata di semolino d'orzo
- albume Q.B.
  Ovviamente va benissimo anche l'uovo intero, solo è più difficile da dosare.
- formaggio montasio grattugiato
- gomasio (o sale, o dado, più eventuali spezie e/o aromi a piacere. A me non piacciono)
- farina solo per infarinare l'esterno.

Ho mescolato il tutto nella ciotolina piccola del mixer, ricavando un panetto di consistenza modellabile, l'ho infarinato, ho ricavato 4 bastoncini, ho infarinato anch'essi, li ho tagliati a tocchetti, ho arrotondato i pezzettini, e li ho buttati a cuocere qualche minuto in acqua leggermente salata. Condimento a piacere. Diciamo che, contenendo del formaggio, sono già abbastanza conditi.

Considerazioni post 'ricetta'
una mia carissima amica ha provato ad eseguire la ricetta del pane senza lievito. Ovviamente ha ottenuto un terribile ed immangiabile pane non lievitato! e ci è rimasta malissimo.
Certi ingredienti sono indispensabili, non so come venga in mente alle persone di scrivere su internet la ricetta del pane senza lievito.
Se non hai il lievito e vuoi comunque fare il pane in casa, meglio preferire una sottilissima piadina cotta in padella, o lo gnocco fritto... non certo una pagnotta.
Poi ci sono ingredienti completamente sostituibili. Hanno un loro 'perché', ma non sono indispensabili.
Il trucco sta in questo: capire cosa serve e cosa no. Nel mio caso, visto che non parto da una ricetta, capire, tra le cose che ho, quali posso utilizzare.

2 commenti:

  1. L'Artusi la chiamava la *arte* del mangiar bene.
    Gli arti-giani sanno come cavarsi d'impaccio quando non tutto è perfetto/a disposizione.
    Il terribile pane non lievitato... mi ha strappato un sorriso! :)
    Buondì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i tuoi gentili messaggi!
      Non metto la foto del pane della mia amica per riservatezza. Lei non legge questo blog, ma non la pubblico ugualmente. Immagina un pezzo di gomma color... pane gnucco, fatta a forma di gelato viennetta. Poverina, ci é rimasta malissimo!

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

26 maggio

Ben nascosto sotto a questa piantina di cui non ricordo il nome, c'è un Chamaecereus Silvestrii fiorito. Fave