domenica 22 aprile 2018

Rieccomi!

Rieccomi!
Ho trovato la mia vecchia fotocamera, che da anni aveva l'obiettivo bloccato a metà strada. Ebbene, si è sbloccata.
Non mi trovo, sono abituata con il cellulare che nel 90% dei casi mette (quasi) a fuoco immediatamente. Con questa macchinetta devo fare 20 foto per averne (forse) una. La imposto in modo che si concentri sul fiore ma lei riesce sempre a mettere a fuoco un microscopico punto del suolo che si intravede tra le foglie. Certe piante non sono proprio riuscita a fotografarle, riproverò oggi.
Le foto sono a bassa risoluzione perché, come se non bastasse, ho la connessione incredibilmente lenta.

Ecco l'allium triquetrum. Dalla foto non si capisce, ma è assai grazioso. (e anche gustoso)

L'aquilegia, che il primo anno aveva fiori quasi neri, ora è sempre più chiara. Come si può dedurre si trova nell'angolo tra il parcheggio e la stradina.


La Choysia ternata fiorisce!








Il Coriandolo.







Una clivia

Varie hyacinthoides






Bene, fin qui ce l'ho fatta! 16 ore per caricare le foto, ma per fortuna gran parte del lavoro l'hanno fatto da sole, mentre dormivo. Non devo solo cambiare cellulare, ma anche connessione. 
Ricomincio con la seconda puntata, e nel frattempo cercherò di fotografare l'orchis purpurea. L'anno scorso era più bella, ma resta pur sempre una regina.

Nessun commento: