mercoledì 18 aprile 2018

Il giorno delle carote II

Eravamo rimasti così:
-carote lessate, a rondelle, con aceto, in padella ad asciugarsi bene.
-foglie di carota tritate con mela
-acqua di cottura delle carote e delle foglie.


Ora arrivano altri ingredienti. Io non posso mangiare proprio tutto, così uso ingredienti che possono lasciare perplesse alcune persone. Chi volesse replicare le ricette è libero di sostituire qualsiasi cosa con qualsiasi altra cosa, a proprio gusto.

Con le carote lessate ho fatto la salsa di carote.
In un frullatore ho messo: Le carote asciugate in padella, un piccolissimo spicchio del mio aglio rosa, che è molto saporito (chi acquista quello gigante probabilmente dovrà usare due spicchi giganti), due cucchiaiate di lupini, anche loro preparati da me, albume di uovo sodo (perché io non posso mangiare il tuorlo), sale qb.
Ho frullato il tutto, ottenendo appunto la salsa di carote.
Altri ingredienti che si possono aggiungere: olio, prezzemolo, maionese, acciughe, e quant'altro.
Si può tritare a pezzetti, in genere quando ci si mette molto
olio, oppure a crema, con poco olio o con maionese o tuorlo d'uovo, che accentuano la cremosità.


Salsa di carote finita, erano le 9,50. Si può conservare per un paio di giorni in frigorifero. Se si ricopre la superficie di olio probabilmente si conserva anche più a lungo.

Nel frattempo avevo messo in una piccola pentola le foglie di carote scottate, mela, bucce di mandarino biologico, succo di limone e zucchero, lasciando cuocere e mescolando.
Già, non ho fatto il risotto, ma la marmellata. In cottura sembrava un minestrone... Il verde delle foglie, il bianco della mela l'arancio della buccia di mandarino sembravano rispettivamente spinaci, patate e carote.

Marmellata invasata in un piccolo barattolo che in origine conteneva 160 gr. di prodotto. Non ne è avanzata, ho solo potuto assaggiare quella rimasta sul cucchiaio. Buona, non credevo. E' stato un esperimento, ma ben riuscito.

Marmellata invasettata alle 10,15.

Con il brodo di cottura di carote e foglie ho preparato il risotto.
Anzichè metterci le foglie di carota, l'ho accompagnato con l'erba migliore dell'universo: i germogli di luppolo!

Trucco: se si mettono in un piatto da dessert 30 gr. di riso e una porzione di luppolo, sembra di mangiare un intero piatto di riso. Quasi...

Sistemare le carote è una bella soddisfazione.

2 commenti:

Antonella Favero ha detto...

Claudia cuoca stellata

Claudia ha detto...

Più che stellata... coraggiosa! Non c'è erbaccia che mi spaventi. :-D