martedì 27 febbraio 2018

Ricordi

Ricordi di quando guardavo mio papà che risuolava le scarpe, troppo tempo fa.
Non conviene più, come non conviene riparare o far riparare tante altre cose: costa meno acquistare le scarpe nuove che il materiale per risuolarle.
Oggi ho notato che le scarpe che uso nell'orto avevano il tacco consumato. D'accordo, nell'orto si può stare anche con i tacchi consumati... ma è così semplice e veloce sostituirli. Così ho provveduto.
Ho ancora qualche pezzo di gomma, la lama che si infila in un manico di gomma per rifilare i contorni, il treppiede. Stanno per finire le "semenzine", i piccoli chiodi, da sempre contenuti nella loro scatola d'epoca.

2 commenti:

Luisa Maccagnan ha detto...

Che bello questo saper fare!!! questa, per me, è la vera e "sana" autoproduzione...come impastare il pane, tirare la pasta, cucirsi un orlo ;), complimenti tutta la mia stima ;-)

Claudia ha detto...

Grazie, Luisa! Pensa che qualche anno fa una psicologa mi disse che chi fa da se ha problemi psicologici, cioè non si fida degli altri. Forse è vero, non so, ma io sono sempre stata abituata così, inoltre in certi casi è più semplice e veloce fare da sè. Se avessi dovuto prendere la macchina, andare in giro a cercare un ciabattino, lasciare le scarpe (e chi avrebbe avuto il coraggio di lasciarle? non sono belle scarpe! Avrei fatto la brutta figura di fare risolare delle scarpe così poco pregiate? non credo!) e tornare a riprenderle... no, non l'avrei fatto, le avrei tenute ancora un po' e poi buttate.
Avendo ancora gli attrezzi e il materiale in due minuti l'ho fatto.
Ti dirò di più: perché mio padre iniziò a risuolare le scarpe? Perché verso i 12 anni avevo portato da un ciabattino vicino di casa dei sandali col tacco consumato. Per pigrizia mi mise il tacco nuovo sopra a quello vecchio, che ovviamente non era consumato in modo uniforme. Il risultato fu che mi sembrava di camminare su sassi sconnessi, e mio papà decise che non sarebbe stato troppo difficile sistemarmeli lui stesso. Fu così che iniziò.
E io? Perché ho iniziato a tagliarmi i capelli da sola? I miei capelli sono crespi e voluminosi, i parrucchieri me li tagliavano alla pari e me li carbonizzavano col phon. Essendo crespi non sopportano il phon...
Certo, non abbiamo avuto fiducia degli altri, ma a ragione.
I miei tacchi e il mio taglio di capelli non sono perfetti, ma almeno i tacchi sono piatti e i capelli non sono bruciacchiati.
La sfiducia a volte non è un problema psicologico.