sabato 14 gennaio 2017

Semine

Aggiornamento delle prime semine della stagione.

Alcuni dei semi che avevo messo a pre-germinare hanno emesso le radichette, così li ho trasferiti in terra.
Ho trovato delle nuove vaschette. Non sono l'ideale, perché sono più piccole e molto più basse rispetto alle mie preferite, ma essendo più strette del mio termosifone (che tengo spento) gliele posso posare sopra, così stanno nel posto più luminoso (sotto alla finestra) senza correre il rischio di venire rovesciate da vicine di casa ficcanaso, o almeno riducendo le probabilità che accada.
Vedi: http://fioridiiaia.blogspot.it/2016/12/semenzali-sfortunati.html

Ho messo in vaschetta:
Peperoni gialli di Cuneo, tutti con la radice
Peperoni rossi di Cuneo, molti con la radice
melanzane lunghe: 3 con la radice, gli altri li ho messi a gruppetti, per non sprecare spazio. Se spunteranno tutti penserò a diradarli.

Limone, lipo, falsa plumeria, melanzana scura: nessuna novità, restano nel panno umido.
A questi ho aggiunto:
Acero rosso giapponese
Ibiscus bianco
Ribes bianco


Ho seminato direttamente nelle vaschette:
Polygonum aubertii
Levisticum officinalis
Basella rubra
Brassica juncea
Petunia. Per la petunia nutro scarse speranze.

All'aperto:
Violaciocca mix,
Scabiosa atropurpurea.
Althea rosea mix
Sono piante che nascono spontanee dai semi caduti in estate/autunno, non credo che possano soffrire il freddo. Quando le condizioni saranno favorevoli spunteranno.


Ho acquistato delle normalissime bustine con zip.

La mia ultima trovata per impermeabilizzare i cartellini con i nomi dei semi piantati.

Non mi faccio illusioni, riuscirò in ogni caso a mescolare/disperdere le piantine, ma continuo a provarci. Questo sistema ha il vantaggio di essere più pratico e veloce rispetto agli altri sistemi usati da me in precedenza

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

La prima batata

Forse anche l'unica, ma siccome l'ho trovata non appena ho scostato la terra, penso che ce ne saranno altre. Non credo di avere un r...