domenica 20 novembre 2016

Tarassaco & Lapsana

Ho perso il conto, non so più a che puntata di "Un orto fatto di niente" sono arrivata.

Ieri ho raccolto alcune piante di Tarassaco e di Lapsana communis, due autentici "niente".


La lapsana l'ho proprio estirpata, in alcuni punti, perché è buona, ma davvero infestantissima e non voglio che si espanda in modo incontrollabile. 

Il Tarassaco l'ho preparato in insalata.
L'ho tagliato finemente e l'ho condito con una salsa improvvisata: yogurt, ricotta, sale, aceto di mele, e l'ho accompagnata con del pane. Era tenera, ma piuttosto amarognola, il pane mitiga l'amaro.

Con la Lapsana ho fatto una minestra buonissima, una minestra fatta di "niente":
foglie di lapsana, dado, (lo so, c'è di meglio...) un cucchiaio di farina di riso, un pezzetto di polenta avanzata tagliata a piccoli cubetti e grana.
Sono rimasta stupita anche io, non mi aspettavo che risultasse così buona.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

La prima batata

Forse anche l'unica, ma siccome l'ho trovata non appena ho scostato la terra, penso che ce ne saranno altre. Non credo di avere un r...