mercoledì 23 novembre 2016

Sciarpina

La tagliacuci mi dà sempre grandi soddisfazioni.
Con il suo aiuto ogni pezzetto di stoffa si trasforma in qualcosa di utile.

Tempo fa acquistai un taglio di vellutino di jersey quasi bianco. Subito dopo me ne pentii: appena uscita dal negozio, visto alla luce del sole, mi sembrava più adatto per bordare un costume da Babbo natale che per confezionare un capo di abbigliamento.

Quasi con rabbia mi accostai immediatamente alla tagliacuci e ne ricavai una maglietta con poche semplici cuciture e un bordo a uncinetto, fatto per pigrizia, perché non avevo voglia di orlarla. Con mia sorpresa la utilizzo spesso.
Se non avessi avuto la tagliacuci probabilmente non avrei nemmeno provato a realizzare quella maglietta.


Ma eccoci all'argomento odierno. Avevo avanzato una striscia di quel vellutino quasi bianco e non sapevo cosa farne.
Sì, forse ci potevo bordare un costume da Babbo natale... ma al momento un tale costume non mi serve.
Non ci si poteva fare nemmeno una sciarpa, perché il tessuto si arrotolava inesorabilmente.

Per evitarlo avrei dovuto doppiarlo, ma sia in lunghezza che in larghezza le dimensioni finali sarebbero state inesorabilmente incompatibili con quelle che dovrebbe avere una sciarpa.
Stavo pensando di appiopparlo alla mia amica Luisa, la foto precedente l'avevo scattata per chiederle se le potesse servire... Lei  ne avrebbe sicuramente ricavato qualcosa di bellissimo! ma... alla fine il famigerato "ingegno della Iaia" ha colpito ancora.
Ho iniziato a piegare la stoffa partendo da un angolo, il lato corto con l'inizio di quello lungo e man mano la cucivo con la tagliacuci, arrotolando il tessuto su se stesso.

Arrivata quasi alla fine credevo di dover rinunciare, perché l'arrotolamento sembrava troppo convulso e privo di senso. Invece... alla fine ogni curva ha trovato il suo posto, e le parti che si arrotolavano così messe si compensano tra loro e stanno fin troppo piatte.


La stoffa non era tagliata perfettamente, si trattava di un esperimento che non prometteva di riuscire, così non mi ero nemmeno presa la briga di rifilare i bordi. Devo dire che l'imperfezione del taglio non ha influito negativamente, anzi, dà più movimento.


Mi piace, la mia nuova sciarpina!


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Pentatoma rufipes

Questa cimice dei boschi l'ho riconosciuta da me, Quindi l'eventuale errore è tutto mio. È una Pentatoma rufipes , che attacca gli ...