venerdì 21 giugno 2019

Le biscoruote

Arriva l'estate, ritornano le biscoruote. Sono i miei biscotti svuota dispensa, cucinati senza forno.
Durante l'anno mi lascio tentare dall'acquisto di qualche seme commestibile o granaglia, oppure mi vengono regalati. Il problema è che io non potrei mangiare prodotti integrali. Così restano nel frigorifero finché non arriva la bella stagione.
Intendiamoci, non è d'obbligo aspettare la bella stagione, sono io che mi decido a svuotare il frigo solo in questo periodo. Prendo tutte le mie granaglie, le macino con il mio fantastico macinacaffè (che non ha odore di caffè perché noi non beviamo il caffè e quindi nemmeno lo maciniamo) e le setaccio con un colino a maglie piuttosto sottili. In questo modo elimino tutti i frammenti grandi di crusca. Con questi ultimi preparo le ruote per chi può mangiare prodotti integrali, con la farina più sottile le preparo per me, e
per tutti gli altri che, pur non avendo problemi, le volessero assaggiare .
Mescolo le mie granaglie ridotte in farina con un pizzichino di sale, un po' di zucchero, olio, farina di frumento, albume d'uovo, acqua. Ovviamente si può usare l'uovo intero oppure abolirlo completamente ed usare solo acqua. C'è la farina di semi di lino che lega l'impasto e il risultato non cambia di molto.
Stendo dei dischi sottili e cuocio on padella a fuoco basso, con coperchio.



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Pentatoma rufipes

Questa cimice dei boschi l'ho riconosciuta da me, Quindi l'eventuale errore è tutto mio. È una Pentatoma rufipes , che attacca gli ...