lunedì 8 aprile 2019

Barba di becco

Dopo anni di 'dispetti' consistenti nella estirpazione non autorizzata delle piccolissime plantuline di barba di becco, finalmente quest'anno sono riuscita ad ottenere delle piante di grandezza adatta ad essere raccolte.
Queste in particolare colonizzavano l'aiuola che dedicherò alle biete baresi vernine.

 Nel vangare le ho dovute estirpare, e sono diventate il fantastico condimento di un ottimo piatto di spaghetti.
Posso mangiare anch'io qualcosa di buono ogni tanto? O mi spettano solo cicoria e borragine? Buone, non dico, ma non tutti i giorni!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Pentatoma rufipes

Questa cimice dei boschi l'ho riconosciuta da me, Quindi l'eventuale errore è tutto mio. È una Pentatoma rufipes , che attacca gli ...