lunedì 2 ottobre 2017

Seconda puntata

Ho ridimensionato qualche altra foto.
L'Oenothera glazioviana micheli è pianta biennale. Tuttavia spesso in autunno le piante di un anno hanno una fioritura ridotta, che a mio parere non ha niente da invidiare a quella regolare. Meno appariscente ma più composta e ordinata.




Per me è pianta da fiore anche la cicoria. Una fantastica tonalità di azzurro, la corolla non ancora del tutto sbocciata e quei sottilissimi peletti sui petali. Il seme in via di maturazione ricorda vagamente il frutto del fiore di loto in miniatura (Nelumbo nucifera)





Ho un amico, un "vicino di orto virtuale" appassionato di un'antica varietà di melone ormai introvabile, il Rampeghin, così lo stavo aiutando nella ricerca del seme perduto.
Avevo trovato forse un suo parente, il Ramparin. La prima semina ha avuto dei problemi e la seconda l'ho effettuata troppo in ritardo. Piante belle e piene di fiori, ma ancora senza frutti.
Probabilmente non sapremo mai com'è il Ramaprin, e quindi non sapremo nemmeno se assomiglia al Rampeghin.




Non sono normale. Anche una giovane foglia di melone mi pare assai graziosa.



Gli asparagi non hanno mai cessato del tutto la produzione- Se solo mi ricordassi di controllarli più spesso potrei raccoglierli.

Benincasa hispida, che porta alcuni frutti



La stranissima microfioritura della Basella rubra



E la Gaura, sulla stradina.





Nessun commento: