domenica 8 ottobre 2017

Continuo l'aggiornamento autunnale

Iniziamo con la banca dei semi.

Sto imbustando alcuni semi. Non tantissimi come negli anni precedenti, ma per me che sono disorganizzata è comunque un bell'impegno. Appena terminato, prima di spedire al gestore della banca, metterò a disposizione degli Amici dell'orto (e degli Amici di Iaia) i semi, e spedirò solo quelli avanzati.

Per fare le bustine utilizzo sempre carta di recupero. Quest'anno ne ho fatte alcune con le solite fotocopie non più utili, ed altre con i sacchetti per la raccolta della frazione organica.
Spero che nessuno si sia scandalizzato. Sono sacchetti destinati alla spazzatura, ma sono nuovi e puliti.
Io non li uso, perché faccio il compost, e prima li cedevo a chi ne aveva bisogno. Ultimamente li ho usati per piccoli lavoretti creativi ed ora anche per le bustine.



In questo periodo stanno fiorendo abbondantemente le ipomee. Ho solo questo colore. E' un colore molto comune, ma ugualmente bello, molto intenso, impossibile da rendere in foto.


Rifiorisce la malva zebrina bassa. 

Sono particolarmente orgogliosa delle mie prime bacche di Mirto. Pianta nata da seme. Voglio trovare il modo per utilizzarle.


Nate spontanee un'infinità di piante di Gelso, alcune comuni, altre probabilmente sono acerifoglia.

Quest'anno sono fioriti i Topinambour. I miei non sono quelli spontanei, che fioriscono abbondantemente nei luoghi incolti. Questi sono nati da tuberi selezionati a scopo alimentare. Le piante sono molto alte, con fusti robusti e poco ramificati. Fioriscono solo eccezionalmente e solo nella parte alta della pianta.

Spuntata anche un'altra pianta di Clerodendron trichotomum. Se qualcuno la volesse è pregato di chiedermela presto. Mi ritrovo sempre a consegnare Clerodendron enormi, e tutto è più complicato.

Il fallimento da segnalare oggi riguarda la Melia. Dopo averla curata e coccolata per anni aveva raggiunto un'altezza considerevole, incompatibile con la sua permanenza nel mio superaffollato orticello. L'ho trapiantata nel parco. Il giorno seguente l'ho annaffiata e sono uscita per le mie commissioni. Al ritorno non c'era più. La Melia e il suo tutore erano stati tranciati dal tagliaerba dei manutentori del verde pubblico. :-(

Continuo con la potatura dei miei alberi. Ho problemi alle mani e alle braccia, quindi mi ci posso dedicare solo pochi minuti al giorno, e i miei alberi sono molto grandi. Sarà un lavoro lungo.


2 commenti:

  1. I tuoi fiori sono bellissimi, perchè non posti le foto ingrandendole un po'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sei sempre gentile! Io Perdo un sacco di tempo ridimensionando le foto, per non rendere le pagine pesanti. Cliccandoci sopra alcune si ingrandiscono un po'. Grazie e buona giornata, Claudia

      Elimina

La griglia

Non la grigliata. Io grigliate non ne faccio. In montagna ho scovato una vecchia griglietta, penso di un vecchio frigorifero. In circa 45 ...