sabato 8 aprile 2017

Altre maniche

La mia fama di riparatrice di maglioni si sta spargendo a macchia d'olio. Ovviamente aolo perché non mi faccio pagare.

Ecco il "prima": un maglioncino con maniche a pipistrello.
Questa lavorazione fa sì che le maniche si allunghino e si stringano.
Essendo a pipistrello erano abbondantemente larghe, ora non è più un maglione a pipistrello ma è ancora indossabile. L'esagerato allungamento aveva indotto la signora a togliere il polsino e a risvoltare in sotto un'ampia porzione di manica.
Diciamolo: una cosa orribile. Non posso immaginare niente di più sgraziato.


Non ho potuto riutilizzare il polsino vecchio, che era rovinato. Con i pezzetti di lana recuperati dalla parte finale di manica tagliata via ho ricavato un nuovo polsino.
Per evitare fastidiosi nodi visibili ho unito i vari pezzi con il "nodo russo" http://fioridiiaia.blogspot.it/2014/09/ot-il-nodo-russo.html?
Ottimo per avere giunture invisibili anche su filati leggeri come questo.

Non ho ottenuto un nuovo maglione, è sempre quello vecchio, non è alla moda, ma un miglioramento c'è stato.
Purtroppo non ha voluto che accorciassi a sufficienza le maniche, per timore che restassero troppo corte. Così sono ancora un po' lunghe, ma meglio di prima.
Mi piacciono questi piccoli interventi.



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

La prima batata

Forse anche l'unica, ma siccome l'ho trovata non appena ho scostato la terra, penso che ce ne saranno altre. Non credo di avere un r...