domenica 6 dicembre 2020

Ricette senza foto

Ricette strampalate riuscite bene, ma io dimentico sempre di portare di sopra il telefono.

Pizza-gnocco

Avete presente gli gnocchi alla romana? Questa "cosa" ha ben poco in comune.

A occhio: semolino cotto in brodo vegetale con grana, sale, noce moscata e piccolo pezzetto di burro. Dopo spento, un piccolissimo uovo intero. Ho steso l'impasto in un padellino antiaderente, e l'ho condito con salsa di pomodoro e grana. Cotto a fuoco molto lento senza girare. Tanto il semolino è già cotto, basta cuocere l'uovo e sciogliere il grana. Per chi ama il forno, direi forno o microonde più grill.


Tortini stramp-melati

Ho agitato bene il vaso col composto di varie farine preparato mi pare domenica, per mescolarle. A metà di questo composto ho aggiunto un pochino di lievito, albume, un goccio d'acqua e le mele preparate in precedenza (mele a pezzi piccoli, cotte in padella con un goccio di aceto di mele e zucchero). Ho messo l'impasto a cucchiaiate in una padella coperta, a fuoco bassissimo. Ogni cucchiaiata un biscotto. Il resto tutto assieme in una padellina anti aderente. Il tutto cotto con coperchio a fuoco basso, e girando a metà cottura. Per chi ama il forno, meglio il forno. Ovviamente si possono mettere uova intere, olio, burro, latte, panna, yogurt, liquore... tutto quello che vi piace. Io non ho messo né olio né burro. 


Cucinare è arte, non chimica. Mettere un cucchiaio d'acqua nella torta potrebbe renderla meno saporita, ma non la farà di certo esplodere. Osate! (Comunque i miei tortini/biscotti erano buoni, sono piaciuti anche alla vicina che fa le crostate mitiche e burrose. Oppure l'ha detto per essere gentile, non so).  

(Questa è la solita morale dedicata alle mie amiche precisine, che se non hanno la noce di macadamia o lo zucchero a velo vanno nel panico. Rilassatevi, che la vita è già abbastanza difficile senza complicarsela). 






8 commenti:

  1. In cucina, Jaja, voi improvvisate come un jazzista o un tanghero.
    Se si ha una certa maestria e si accetta un tasso inevitabile di insuccessi, alcuni buoni risultati arrivano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In genere quello che cucino mi piace. Resta da stabilire se possa piacere anche agli altri. Non che sia un gran problema, visto che non obbligo nessuno a nutrirsi dei miei esperimenti.
      Il mio è un blog egoista. Raramente scrivo per aiutare gli altri.
      Buenas noches

      Elimina
    2. Apprezzo molto la vostra schiettezza, Jaja.
      Le persone che fingono di non essere egoiste o sono false o sono bacate e delle due cose non so cosa sia peggio.
      Solo persone intelligenti possono osservare il proprio sano e naturale egoismo e, conseguentemente, poterlo gestire e limitare quando tende a traboccare.

      Elimina
    3. Avevo iniziato a scrivere questo blog come promemoria, quindi a scopo puramente personale (egoistico). Ecco un esempio:

      .......
      Raccolto:
      Foglie di zucchina
      Fiori di zucca
      Lattuga
      Asparagi

      Manutenzione:
      tolti fiori secchi,
      imbottigliata l'acqua piovana per annaffiare i fiori in vaso.
      Estirpato erbe infestanti stradina
      Zappato aglio e scalogno


      Cucinato:
      "ragù" con steli di foglia di zucchina, asparagi e pomodoro
      Fiori di zucca "fritti" senza olio.

      Oggi ho fatto per la prima volta il sapone!
      Dovrò aspettare parecchio per capire come è venuto. Non sono una persona paziente.

      .......

      Quando lavoravo a scuola odiavo fare la documentazione delle attività, poi ho iniziato a farla per l'orto. Mah.
      In parte ero esasperata dai tanti commenti di gente che crede che avere un orto equivalga ad annaffiare. "Sei andata nell'orto?!? Ma piove! Non serve annaffiare".

      A un certo punto ho visto che c'erano persone che leggevano.
      Come potevano trovare la voglia di sapere se avessi rincalzato l'aglio o raccolto la lattuga?
      Così ho tolto alcuni particolari e ne ho aggiunti altri.
      Fondamentalmente resta sempre l'idea del promemoria, perché se la memoria è labile, (finché non s'involano i bit), scripta manent.

      Elimina
    4. Anche il mio è un diario in cui volevo annotare alcuni eventi e miei pensieri.
      Coll'aumentare del numero di pagine poi non trovo più questo o quello o richiede lunghe ricerche.
      Pazienza.

      Elimina
    5. Infatti. Il motore di ricerca di blogger tra l'altro non è efficientissimo, qualcosa di più trovo con google.

      Elimina
  2. Se mi dici che la cucina è arte e non chimica direi che mi sento più giustificata quando intruglio senza guardare troppo le dosi e vado ad occhiometro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mio avviso, gli intrugli improvvisati hanno un loro perché, e in alcuni casi, spunti filosofici.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Pentatoma rufipes

Questa cimice dei boschi l'ho riconosciuta da me, Quindi l'eventuale errore è tutto mio. È una Pentatoma rufipes , che attacca gli ...