sabato 29 luglio 2017

Carosello e Caroselle

Tutte queste novità mi costringono alle ore piccole, per il desiderio di condividerle nonostante il poco tempo a disposizione.
Ho raccolto il mio primo Carosello melone tarantino!!!




Un po' sbilenco, ma bellissimo, e anche buono.

Cresciuto nel mio orticello grazie ai semi ricevuti dal gentilissimo Giuseppe.

Sono stata in dubbio se raccoglierlo o lasciarlo andare a seme, e alla fine l'ho raccolto.
La buccia è dura. L'ho sbucciato senza remore. Dura nel senso di non edibile, ma non durissima. L'ho facilmente sbucciato con uno sbucciapatate. Anche la polpa immediatamente sottostante la buccia è duretta. Più all'interno la polpa diventa fragrante e friabile, pur mantenendo una sua delicata croccantezza.
Buono!
I semi sembrano quasi maturi.

Sto provando a farne germinare alcuni tra i meno rigonfi, per capire se l'anno prossimo possiamo fare affidamento su di loro per continuare a coltivarli.
Ho altri cetrioli e cucurbitacee, ma non vicinissimi. Chissà se una decina di metri di distanza e l'ostacolo di zucche e topinambour sono riusciti a preservare la purezza del seme.

Ho un altro carosello già maculato, più alcuni fruttini piccolissimi.

Ci sono anche tanti boccioli, promesse di futuri fiori e frutti.




Altra novità: le Caroselle.
       
Per la prima volta ho raccolto e messo sott'aceto i fiori di finocchietto selvatico.
Pare che ci vogliano solo: fiori crudi, aceto e sale. Così ho fatto, renderò conto più avanti.



2 commenti:

j.sparwasser ha detto...

Ciao Claudia,

Essendo di pezzatura grossa, tipo Barattiere, è un buon successo se una pianta riesce a dare 4-5 frutti. L'anno scorso li ho raccolti quando pesavano 400-500 grammi.

-Giuseppe-

Claudia ha detto...

È seccato un ramo che portava due frutti. Chissà cosa gli è successo. L'ho tolto.