sabato 17 dicembre 2016

Rumori sospetti

Stamattina, appena ho aperto la porta, ho sentito uno strano rumore, sembrava una forte pioggia, o grandine, ma tra la foschia stava apparendo il sole e decisamente non stava piovendo.
Questo rumore mi ha portata fino al gelso sulla stradina.
Non c'era un alito di vento, eppure dal gelso stavano rumorosamente cadendo decine e decine di foglie congelate.
Non è vicinissimo, e non è direttamente visibile dalla porta di casa mia, lo dico per rendere l'idea dell'intensità del rumore.

Secondo la mia deduzione le foglie stavano cadendo come reazione tra il freddo notturno e il sole che le scaldava, perché pochi minuti dopo è tornata la nebbia, la temperatura si è abbassata e le foglie hanno improvvisamente smesso di cadere.

Sarà cosa risaputa? io l'ho notato oggi per la prima volta.

Mio padre mi raccontava che in gioventù gli capitava di vedere tronchi d'albero spaccarsi con sonori schiocchi a causa dell'escursione termica. Quando si verificavano forti gelate tardive, se gli alberi erano già pieni di nuova linfa, il repentino aumento di temperatura al sorgere del sole li faceva appunto esplodere.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.

Pentatoma rufipes

Questa cimice dei boschi l'ho riconosciuta da me, Quindi l'eventuale errore è tutto mio. È una Pentatoma rufipes , che attacca gli ...