domenica 9 gennaio 2022

Esperanto: l'importanza delle vocali

La  O.



Tutti i sostantivi terminano in O.

Se vediamo una parola che finisce in O, sappiamo che si tratta di un sostantivo.

Vino. 🍷È il vino.h
Aero (Aèro) aria
Vento 💨Vento
Pluvo 🌧️(plùvo) pioggia
Suno 🌞Sole
Viro 🧔 Uomo
Virino👩 (virìno) Donna

Non ci sono accenti gravi nè acuti. Solo accenti. Sono sempre sulla penultima vocale.

6 commenti:

  1. Peccato per il termine donna!dalle mie parti c'è una biblioteca di Esperanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa! Non credevo che esistessero biblioteche esperantiste.

      Elimina
    2. Presso l'Archivio di Stato di Massa

      Elimina
    3. Pensa. In effetti esiste un'ampia letteratura in esperanto, sia di opere originali che di traduzioni. Tantissime traduzioni anche di poesie e canzoni, Nonostante sia piuttosto difficile rispettare sia la metrica che il significato dell'originale.

      Elimina
  2. Virino per donna.
    Viro è uomo, come se in italiano fosse uomo (in tedesco il postfisso in si usa per alcuni sostantivi femminili).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto. 'In' è il suffisso che trasforma i sostantivi maschili in femminili.
      Amiko, Amikino
      Fraŭlo, Fraŭlino
      Onklo, onklino

      Amico e amica
      uomo celibe e donna nubile
      zio e zia

      L'esperanto prende molte parole di uso comune dal tedesco, mentre le parole meno utilizzate derivano dal latino. Ovviamente ci sono apporti anche da molte altre lingue.
      Dal tedesco mi dicono haŭto e ŝranko, pelle e armadio.

      C'è l'accusativo.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

Tarli 😡

 Fotografati con Lente 60x