venerdì 27 settembre 2019

Lilla e giallo

In foto non rende, ma dal vivo non è poi così male. Ipomea e settembrini


Da qualche anno ho anche dei Topinambour "selvatici" detti anche a tubero liscio. Sono belli, perché fioriscono più facilmente, ma i fusti sono più gracili, si piegano e ostruiscono il passaggio.
Sono molto invadenti. Li ho piantati in vaso, accanto all'aiuola con bordi in cemento. Non riesco a capire come sia stato possibile, ma sono fuggiti dal vaso e ora crescono anche nell'aiuola. Per fortuna solo in quella con pareti.
Sono sempre attentissima quando li estirpo, e non butto mai le bucce nel compost.
A breve fiorirà anche una pianta del tipo coltivato.






Continuo a potare, estirpare e vangare, ovviamente poco alla volta, come posso.
Con le erbe che estirpo, se commestibili, preparo la minestra. Stasera l'ho fatta con cicoria e borragine. Il mio "orto fatto di niente" non si esaurisce mai.

2 commenti:

  1. Tutto MOLTO bello. Di mio gusto 👋🏼👋🏼

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Quando c'era il Palio, lilla e giallo erano i colori della mia contrada.
      Chissà se il palio c'è ancora... Sono poco socievole, questo è vero, ma se avessero continuato a fare il palio delle contrade, probabilmente me ne sarei resa conto.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

19 marzo

Ho raccolto la barba di becco    Spuntano le zucche. Lo so, sono molto in ritardo.