venerdì 27 settembre 2019

Lilla e giallo

In foto non rende, ma dal vivo non è poi così male. Ipomea e settembrini


Da qualche anno ho anche dei Topinambour "selvatici" detti anche a tubero liscio. Sono belli, perché fioriscono più facilmente, ma i fusti sono più gracili, si piegano e ostruiscono il passaggio.
Sono molto invadenti. Li ho piantati in vaso, accanto all'aiuola con bordi in cemento. Non riesco a capire come sia stato possibile, ma sono fuggiti dal vaso e ora crescono anche nell'aiuola. Per fortuna solo in quella con pareti.
Sono sempre attentissima quando li estirpo, e non butto mai le bucce nel compost.
A breve fiorirà anche una pianta del tipo coltivato.






Continuo a potare, estirpare e vangare, ovviamente poco alla volta, come posso.
Con le erbe che estirpo, se commestibili, preparo la minestra. Stasera l'ho fatta con cicoria e borragine. Il mio "orto fatto di niente" non si esaurisce mai.

2 commenti:

  1. Tutto MOLTO bello. Di mio gusto 👋🏼👋🏼

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Quando c'era il Palio, lilla e giallo erano i colori della mia contrada.
      Chissà se il palio c'è ancora... Sono poco socievole, questo è vero, ma se avessero continuato a fare il palio delle contrade, probabilmente me ne sarei resa conto.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

26 maggio

Ben nascosto sotto a questa piantina di cui non ricordo il nome, c'è un Chamaecereus Silvestrii fiorito. Fave