giovedì 2 giugno 2016

Ricette leggere





Con la stagione delle zucchine finalmente mi posso sbizzarrire con la fantastica "spiralizzatrice".

200 gr. di zucchine + 200 gr. di passata di pomodoro secondo le tabelle trovate in rete ammontano a un totale di 82 calorie, direi che si può fare. Poi io rovino tutto aggiungendo il gomasio anziché il sale, ma la salsa è già salata, occorre salare solo le zucchine.
Mettendo in padella per primo il pomodoro non è necessario usare l'olio.


Ho alleggerito anche il polpettone di verdura.
Il mio medico non approverebbe, perché ci ho messo le patate e la farina di mais.
La mia scusante è che utilizzo le coste delle verdure più amare, tipo delle foglie di cicoria da radice, e senza un minimo di diluizione sarebbero davvero troppo amare.
Altra scusa è che da questa preparazione si ottengono 6 porzioni e i 150 gr. di patate e la farina di mais vengono suddivisi.

Ho preso una buona quantità di cicorie lessate, le ho asciugate in padella a fuoco basso, (perché non essendoci olio non voglio rischiare di farle attaccare al fondo) ho aggiunto le patate tagliate a spirale, un po' dei miei aromi e una cucchiaiata di farina di mais per assorbire l'eccesso di umidità e compattare il tutto.
Quando le verdure si sono asciugate ho aggiunto 50 gr. di emmenthal e 30 di grana. Ho premuto il composto in una ciotola di vetro e ho fatto cuocere qualche minuto a microonde. Non sufficientemente compatto, ma le calorie erano già fin troppe così, non si può pretendere anche una buona consistenza. 
La prossima volta passerò il composto nel mixer, si amalgamerà meglio e forse rimarrà più compatto. 

Se passerà da qui Luisa ci dirà come ottenere un polpettone light & vegan. Eliminando il formaggio e i carboidrati sarà più facile non eccedere con le calorie.

2 commenti:

  1. Perchè questa paura dell'olio?
    Non e l'olio,in giuste dosi, che fa ingrassare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! l'olio è buonissimo, soprattutto il vostro.

      Elimina

Grazie per il tuo commento.

26 maggio

Ben nascosto sotto a questa piantina di cui non ricordo il nome, c'è un Chamaecereus Silvestrii fiorito. Fave